Mercoledì, 20 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
NEL VIBONESE

Tradimenti e calunnie diffusi sui social, le presunte liste dello scandalo di Pizzo

di

Casalinghe, lavoratrici stagionali, marittimi, imprenditori e commercianti… I “corvi” hanno puntato su diverse categorie e colpito senza pietà. Con le ultime due liste - edite tra ottobre e novembre - hanno cercato di infierire su diverse coppie, sprezzanti che il loro gesto potesse avere conseguenze terribili per le famiglie e, soprattutto. per i figli.

Nel calderone sono finiti uomini e donne coniugati e nessuno sconto anche per le single cui è stato addebitato di fornire prestazioni a pagamento. L'ondata infamante ha travolto tutti e, una volta lanciata l'offesa, il pettegolezzo ha fatto il resto facendole strada oltre ogni confine.

Intanto in giro sono in molti a guardarsi con sospetto, mentre tra le donne “bollate” come adultere si rafforza di giorno in giorno la volontà di trovare il colpevole al fine di lavare l'onta di essere finite in pasto alla gogna mediatica.

L'articolo completo nell'edizione di Vibo della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook