Giovedì, 05 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
VIBO VALENTIA

A San Costantino Calabro si rinnova la "Festa dell'albero"

di

Per l’ottavo anno di fila l’amministrazione comunale di San Costantino Calabro, guidata dal sindaco Nicola Derito, si è dimostrata attenta e partecipe alle problematiche ambientali della società di oggi promuovendo la “Festa dell’albero 2019”. La manifestazione, organizzata dall’assessore nonché membro dell’ordine dei dottori agronomi, Tonino Denami prende spunto dalla legge 113 del 1992 che obbliga i comuni a piantumare un albero per ogni nuovo nato, allo scopo di tutelare il patrimonio boschivo italiano.

In una mattinata assolata, presso la villetta antistante la sede comunale, in via Stazione, i bambini della scuola primaria e secondaria dell’istituto comprensivo Enotrio Pugliese si sono ritrovati di fronte alle autorità civili e militari del loro paese, al prefetto di Vibo Valentia Francesco Zito, al presidente di Lega Ambiente Vibo Valentia Franco Saragò, al vice presidente dell’Ordine dottori Agronomi e dottori Forestali della provincia di Vibo Valentia Francesco La Bella e al parroco don Francesco Sicari, il quale ha dato il via alla manifestazione con il rito della benedizione degli alberi.

Dopo le presentazioni del sindaco Derito subito la parola al prefetto che ha sottolineato come “nel bellissimo territorio vibonese si può osservare, a malincuore, lo scarso rispetto per l’ambiente da parte di alcuni” e il ruolo importante di manifestazioni come questa per “sensibilizzare la popolazione all’amore e alla difesa del territorio perchè quello che c’è fuori dalla porta di casa è un bene comune”.

Franco Saragò che ha consegnato ai ragazzi il gioco educativo “acchiappa la spazzatura” e i cappellini di Lega Ambiente per ogni nuovo nato, ha affermato che ogni individuo deve svolgere quotidianamente il suo dovere per la difesa dell’ambiente. Franco La Bella, infine, ha elogiato la manifestazione per la sua capacità di sensibilizzare le coscienze fornendo inoltre accorgimenti per una corretta differenziata e una corretta alimentazione importanti per il rispetto dell’ambiente.

I ragazzi delle scuole hanno espresso la loro opinione attraverso la musica, le canzoni e recitando delle poesie, terminate le quali, sono state consegnate le piantine e i cappellini ai 21 bambini nati nel 2018.A conclusione della manifestazione sono stati piantumati in via Stazione, dagli stessi ragazzi, 4 alberi come simbolo e forte segnale per il futuro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook