Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Paravati, domani supplica alla Vergine Maria in diretta streaming dalla Fondazione Natuzza
IL ROSARIO

Paravati, domani supplica alla Vergine Maria in diretta streaming dalla Fondazione Natuzza

di

Domani sera, alle 19,30, in occasione della Festa Liturgica del Cuore Immacolato di Maria, si rinnoverà in diretta streaming dai luoghi della Serva di Dio Natuzza Evolo il Rosario e la Supplica alla Vergine Maria. L’evento sarà visibile sulle pagine facebook del gruppo “ Con Natuzza Pietre vive della chiesa” e sul sito della stesso ente morale di via Umberto: www.fondazionenatuzza.org.

Questo nuovo appuntamento religioso - sperimentato in occasione della pandemia -sarà seguito in particolare dai tanti cenacoli di preghiera dedicati al “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime” sparsi in ogni parte del mondo e sui quali Mamma Natuzza quando era in vita non si stancava mai di ripetere: “Sono contenta dei cenacoli perché molte famiglie, che erano lontane da Dio e senza pace, si sono avvicinate a lui e sono tornate delle famiglie serene”.

La stessa Serva di Dio durante gli incontri di preghiera era solita rivolgere ai suoi figli spirituali questo invito: “Fate cenacoli di preghiera! Moltiplicateli! La Madonna vuole che si conoscano, sia quanti sono, sia quello che fanno, per testimonianza”. Un momento importante nella vita dei cenacoli, voluti dalla Serva di Dio, è stato quello vissuto a Roma il 13 maggio del 1998. In quella data - alla presenza di Natuzza Evolo e dell’allora vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea monsignor Domenico Tarcisio Cortese - i gruppi di preghiera vennero benedetti, insieme al primo mattone del santuario mariano della Villa della Gioia, in Vaticano da Giovanni Paolo II.

Intanto dal 16 giugno sono riprese le visite dei fedeli alla Villa della Gioia rimasta chiusa a causa del Coronavirus per oltre tre mesi. “Gli accessi alla cappella, alla tomba di Mamma Natuzza e a tutti gli altri locali - fa sapere la Fondazione di Paravati - sono consentiti nel rispetto rigoroso delle norme sanitarie evidenziate in appositi cartelli posti agli ingressi, nonché rispettando le disposizioni del personale e dei volontari che hanno il compito di gestire l'accoglienza dei fedeli.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook