Mercoledì, 22 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Monterosso Calabro, “Festa dell’oasi” rispetta il cerimoniale... anti-Covid
L'INIZIATIVA

Monterosso Calabro, “Festa dell’oasi” rispetta il cerimoniale... anti-Covid

di
La manifestazione, come di consueto, è stata organizzata dal Wwf di Vibo Valentia-presieduto dall’avvocato Angelo Calzone- nell’oasi del lago Angitola

Gruppi di visitatori contingentati, prenotazioni necessarie, niente cerimonia di consegna del “Premio Ambiente”, ma tanto entusiasmo e voglia di riscoprire la natura: così si è svolta ieri la “Festa dell’oasi” 2021, tornata dopo un anno di assenza a causa della pandemia. La manifestazione, come di consueto, è stata organizzata dal Wwf di Vibo Valentia-presieduto dall’avvocato Angelo Calzone- presso l’oasi del lago Angitola. Nonostante le severe prescrizioni sanitarie vigenti e le conseguenti restrizioni, l’iniziativa ha riscosso consensi: durante la giornata si sono alternati gruppi di ambientalisti e di escursionisti provenienti da tutta la regione, animati dall’intento di ritrovare il contatto con la natura e di promuovere la tutela del territorio. Tanti i bambini presenti, che hanno trascorso qualche ora nel meraviglioso sito naturale, divertendosi insieme e imparando ad esplorare le bellezze ambientali. Ad entusiasmare maggiormente i più piccoli è stata la liberazione dei rapaci trovati feriti e curati dai Cras  (Centri di recupero per animali selvatici)di Catanzaro e di Cosenza; il momento è stato particolarmente sentito e ha richiamato l’attenzione sull’importanza del rispetto degli animali. Non sono mancate le escursioni: sotto la guida dell’esperto Pino Paolillo, colonna portante del Wwf Calabria, i visitatori hanno potuto ammirare le bellezze e le peculiarità che l’area presenta. L’oasi del lago Angitola- unica in Calabria- si estende tra Monterosso, Maierato e Polia; è una zona umida di importanza internazionale, che offre l’ habitat ideale per la nidificazione di molte specie rare di uccelli acquatici. Nel 1985 l’oasi naturalistica dell’Angitola è stata riconosciuta Sito di Interesse Comunitario, ai sensi della convenzione di Ramsar.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook