Martedì, 15 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società "PiantiAmo" arriva al castello di Strongoli. Ecco l'alberello di Leucolea, simbolo di legalità
L'INIZIATIVA

"PiantiAmo" arriva al castello di Strongoli. Ecco l'alberello di Leucolea, simbolo di legalità

di

Simbolo di forza, purezza e rinascita, un alberello di Leucolea (Bianca oliva), ha messo radici nel cortile del Castello di Strongoli. La pianta è stata scelta nella giornata della Legalità dal titolo “piantiAmo” organizzata nel centro crotonese, in memoria dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e di tutte le altre vittime della criminalità organizzata.

Alla cerimonia per la messa a dimora di questa rara varietà di ulivo di origine greca, sono intervenuti in Piazza Castello, insieme al vicesindaco, Giovanna Arrighi ed altri componenti dell’amministrazione locale, in carica dallo scorso 22 settembre, il Prefetto di Crotone, Maria Carolina Ippolito, il Questore, Massimo Gambino, il comandante provinciale dell’Arma, col. Gabriele Mambor e il comandante dei Carabinieri di Cirò Marina, Stefano Martorana, il sottotenente Marcello Alessio Rosario della Capitaneria di Porto; il capitano Carmine Guerriero della Gdf, i carabinieri forestali di Cirò, e il comandante della stazione di Strongoli, Pasquale Iodice; tra la rappresentanza della Chiesa locale, delegazioni delle Associazioni cittadini e di studenti, il referente territoriale di Libera, Tata e il presidente della cooperativa Agorà Kroton, De Lucia.

Negli interventi è stata sottolineata la ferma volontà di costruire insieme un futuro migliore, secondo i principi dell’onestà, la legalità e il rispetto delle regole. Il Sindaco Bruno in più occasioni ha rilanciato l’impegno "posto come prioritario nel programma amministrativo, di favorire lo crescita sociale e culturale, attraverso il dialogo, e la formazione di una diffusa coscienza civile".

L’alberello di leucolea, offerto dalla ditta Ditta Agriverde dei fratelli Brasacchio, esprime, dunque, lo schieramento della società civile e istituzionale a favore della legalità e della giustizia; non un caso, quindi che, l’olio che sarà prodotto dalla pianta, un giorno, andrà ad alimentare la lampada della Legalità. In passato l’olio della bianca oliva, veniva utilizzato per l’incoronazione degli imperatori, nella celebrazione dei sacramenti e per alimentare le lampade votive diventando simbolo, appunto di forza, purezza e rinascita.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook