Venerdì, 23 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Padre Carmelo Selvaggio è il nuovo rettore della Basilica di Vallelonga
LA NOMINA

Padre Carmelo Selvaggio è il nuovo rettore della Basilica di Vallelonga

di

Il 24 giugno 2001, nella Basilica della Madonna di Monserrato a Vallelonga (nelle pre-Serre vibonesi), fu ordinato sacerdote Padre Carmelo Silvaggio. Fu una cerimonia commovente e partecipata: numerosi i fedeli accorsi da Filogaso, suo paese natio, e dai paesi vicini. La Basilica era stracolma e molti fedeli parteciparono alla cerimonia dal sagrato. A distanza di venti anni, forse per volontà della Madonna, Sua Eccellenza il vescovo, Monsignor Renzo, nomina Padre Carmelo rettore della medesima.

La cerimonia d'insediamento, presieduta da sua Eccellenza avverrà giorno 19 alle 18.00. Questa nomina  premia la bravura e lo spirito con cui Padre Carmelo  adempie la sua missione. Si è distinto a Palmi, dove per dodici anni è stato rettore del Santuario del Carmine, e per cinque vicario episcopale. Ha svolto la sua missione pastorale in quella città lasciando un ricordo indimenticabile tra i fedeli ed ultimamente, anche se per un anno e mezzo, a Filogaso, come amministratore parrocchiale. Operare nel proprio paese non è semplice per molteplici ragioni e, nonostante ciò, Padre Carmelo ha saputo conquistare il cuore di quelli che lo hanno visto crescere e di tanti ragazzi, che ha accompagnato nel catechismo. Ha fatto visita agli ammalati e soprattutto ha dato esempio concreto di cosa significhi lo spirito cristiano.

Molti lo ricordano bambino assistere con devozione alle cerimonie religiose accanto a Don Agostino Serrao. Finiti gli studi secondari, ha intrapreso quelli universitari lasciati anzitempo per rispondere al forte richiamo della vocazione sacerdotale, quasi ad esaudire una premonizione  della madre Vittoria che sosteneva che Francesco, come lo si chiamava in paese, “appartenesse” alla Madonna del Carmelo. Padre Carmelo, questo il suo primo nome di battesimo, assolverà il compito affidatogli conscio della gravosa responsabilità che lo attende. Quest'anno ricorre, infatti,  l'anno giubilare per i cinquanta anni dell'elevazione del Santuario Mariano a Basilica, e già fervono i preparativi per accogliere i tantissimi  pellegrini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook