Venerdì, 02 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società La diocesi Mileto-Nicotera-Tropea annuncia: "Don Mottola proclamato beato il 10 ottobre"
LA BEATIFICAZIONE

La diocesi Mileto-Nicotera-Tropea annuncia: "Don Mottola proclamato beato il 10 ottobre"

di
All’annuncio della beatificazione del sacerdote, scomparso nel 1969 all’età di 68 anni, tutte le chiese della Diocesi Mileto-Nicotera e Tropea hanno suonato a festa
diocesi mileto nicotera tropea, don Francesco Mottola, Catanzaro, Società
Don Francesco Mottola

Il 10 ottobre nella Cattedrale di Tropea don Francesco Mottola sarà proclamato beato alla presenza del cardinale Marcello Semeraro e del nuovo vescovo  monsignor Attilio Nostro. L’annuncio del rito di beatificazione disposto da Papa Francesco è stato fatto stamattina a Palazzo San Paolo della Curia vescovile di Mileto dall’amministratore   apostolico monsignor Francesco Oliva. All’annuncio erano  presenti il postulare della causa don Enzo Gabrieli del clero dell’Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano, il fratello maggiore degli Oblati don Francesco Sicari, il notaio aggiunto Francesco Reda e  il responsabile delle comunicazioni della diocesi monsignor Gaetano Currà. Nell’occasione  monsignor Oliva ha espresso la gioia della Chiesa miletese e ha voluto ringraziare il santo Padre per questo dono di grazia alla diocesi e tutti i presuli che hanno lavoro in tutti questi anni per il raggiungimento di questo traguardo, tra cui monsignor De Chiara. monsignor Cortese e monsignor Renzo.

Vita e opere

A don Mottola, che il dieci ottobre entrerà a pieno titolo tra i beati della chiesa, si devono la fondazione della famiglia degli oblati e delle oblate del Sacro Cuore e la stesura di numerosi scritti carichi di fede, fra cui il “Diario dello spirito” che viene considerata tra le sue opere più importanti. Il sacerdote  svolse  le funzioni di penitenziere della locale cattedrale, di rettore del seminario, di insegnante di materie letterarie, di predicatore e conferenziere. Grazie al suo impulso nacquero le Case delle Carità di Vibo Valentia, Tropea, Parghelia e Limbadi destinate alla cura dei disabili.  Un impegno a tutto campo, nonostante una paralisi che lo colpì a oli 41 anni. in particolare verso gli ultimi.  “Ho sentito –diceva spesso in particolare e chi le stava vicino l’amatissimo sacerdote – il singhiozzo della mia gente nel mio povero cuore”.  Notevole è stato, altresì, nonostante una paralisi che lo colpì a soli 41 anni e che  lo privò dell’uso della parola, ma non della forza  dirompente che aveva dentro di dare conforto e aiuto a quanti in  quegli anni così bui, dove spesso chi non aveva nulla veniva abbandonato al suo destino.  A dare l’avvio all’iter della beatificazione  di don Mottola  furono nei primi anni settanta, a pochi anni dalla sua morte avvenuta nel 1969, all’età di 69 anni, i suoi figli spirituali che ebbero modo di seguire da vicino il suo grande lavoro svolto  al servizio della chiesa e dei sofferenti. La persona miracolata da don Mottola è un seminarista, oggi sacerdote, don Francesco Palamara di Tropea.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook