Giovedì, 09 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Domenica Acquaro e Dasà in festa per la visita del vescovo Attilio Nostro
CRISTO RE

Domenica Acquaro e Dasà in festa per la visita del vescovo Attilio Nostro

di

Domenica di festa la prossima per i fedeli di Acquaro e Dasà che, per la prima volta, riceveranno la visita ufficiale del nuovo vescovo, monsignor Attilio Nostro. La massima guida spirituale, nel dettaglio, nella mattinata, alle 9, celebrerà una santa messa nella frazione Piani, al termine della quale si fermerà a chiacchierare con i fedeli e conoscerli meglio. Successivamente, alle 11:30, celebrerà una messa nella chiesa parrocchiale di Acquaro, al termine della quale, probabilmente, gli sarà consegnato un dono e potrà dialogare con quanti si fermeranno. Più particolare la presenza a Dasà, dove, in coincidenza della solennità di Cristo Re, si svolgerà la cerimonia di fusione dell’oro votivo per la realizzazione della raggiera di Gesù risorto, che sarà messa a punto dall’orafo crotonese di fama internazionale Michele Affidato. Più nel particolare il pomeriggio di fede prevede la celebrazione di una messa, alle 17, per poi passare al suddetto rito di fusione: «un evento storico - come lo definisce il parroco nella locandina dell’iniziativa – per un’opera unica che rimarrà nei secoli futuri». Il prezioso manufatto verrà realizzato con l’oro donato dai fedeli, che ancora fino a domenica doneranno monili alla parrocchia (o faranno donazioni in danaro sul conto della parrocchia), e integrato con altro oro donato negli anni alla Madonna della Consolazione (il grosso del quale è servito per realizzarne la sontuosa corona). Una decisione, quella di impiegare l’oro rimasto, nata dagli stessi fedeli e dal consiglio pastorale, che hanno consigliato al parroco, don Bernardino Comerci, di utilizzare i monili per la corona del Cristo, in modo da godere ogni giorno dell’anno, e in particolare durante la ‘Ncrinata del martedì di Pasqua, di un’opera che possa acquistare sempre più valore. Insomma, una giornata intera di festa che legherà il nuovo vescovo a due delle comunità della diocesi con l’auspicio che, attraverso l’incontro con i fedeli e la partecipazione a una cerimonia particolarissima, sia da preludio a un lungo e proficuo vescovato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook