Venerdì, 27 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Crotone, una terra di vescovi “baciata” da un disegno divino

Crotone, una terra di vescovi “baciata” da un disegno divino

di
Monsignor Angelo Panzetta esalta il valore dell’episcopato che nel corso degli anni ha saputo seminare
Catanzaro, Società
Mons. Angelo Panzetta ed il neo vescovo di Lamezia, Serafino Parisi

«Il fenomeno della “nascita” di tanti vescovi crotonesi va ascritto sicuramente ad un disegno divino, ma è indubbio che qui c’è la farina per fare il pane episcopale». Con queste parole il vescovo di Crotone-Santa Severina Angelo Panzetta ha commentato la nomina a vescovo di Serafino Parisi che guiderà la Chiesa di Lamezia Terme.
Parisi è l’ultima di una bella lista di parroci molto amati dalla comunità cattolica crotonese che ha lasciato la città e la provincia per una missione più grande e più importante. Antonio Staglianò, Pino Caiazzo, Fortunato Morrone sono i nomi dei vescovi che negli ultimi anni sono usciti dalla curia crotonese. «Abbiamo un buon episcopato – sono ancora le parole di Panzetta – ma è anche vero che abbiamo un popolo di Dio che stimola i parroci a qualificarsi, umanamente, spiritualmente, culturalmente e questo genera le condizioni perché possano crescere e portare la loro esperienza in altre realtà».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook