Lunedì, 17 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
SERIE C

La Vibonese cerca la vendetta contro il Siracusa

di

Una sfida contrassegnata dal dente avvelenato. Da una parte e dell’altra. E’ il clima cha ha accompagnato la vigilia di Vibonese-Siracusa, non proprio una partita qualsiasi.

C’è la voglia dei rossoblù di cancellare l’indigesta sconfitta di Coppa Italia incassata ad inizio stagione e quella dei tanti giocatori ex Troina di “vendicare” lo spareggio promozione perso al Granillo proprio contro la Vibonese nel maggio scorso.

Gara stimolante quella che si giocherà domani pomeriggio (fischio d’inizio alle ore 16.30) allo stadio “Luigi Razza” di Vibo Valentia. La conferma arriva dalle dichiarazioni rilasciate dai diretti protagonisti. Ipse dixit: “Contro di loro abbiamo e dobbiamo avere il dente avvelenato per quella sfida di Coppa Italia che ci ha reso indigesto l’avvio ufficiale della nuova stagione”. Parole di Nevio Orlandi.

Dall’altra parte a fare da eco all’allenatore rossoblù ci hanno pensato l’ex Troina più pericoloso Federico Vazquez ed il giocatore più temuto Emanuele Catania. Entrambi – in tempi diversi e in altri campionati – hanno già segnato alla Vibonese. “Sarà una gara particolare – ha dichiarato l’argentino - visti i match della passata stagione quando ero al Troina”. Gara complessa l’ha invece definita l’attaccante aretuseo: “Per molti miei compagni – ha confermato Catania – sarà un match particolare e bisognerà offrire lo stesso atteggiamento messo in campo contro la Sicula”.

Sul manto erboso del “Luigi Razza” è in arrivo una vera e propria battaglia. A dirigerla sarà Mario Cascone della sezione Aia di Nocera Inferiore.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X