Sabato, 17 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
SERIE C

Catanzaro, per Noto pesa il mancato rigore col Matera

di

Di lotta, non solo di governo. Mettendo da parte il rigore non concesso su Riggio, l’ennesimo episodio penalizzante della stagione, il pareggio di Matera non può essere una delusione.

Il lato positivo inquadra più roba della considerazione immediata - il nono risultato utile consecutivo (cinque vittorie e quattro pari con questo 1-1) – perché inserisce nella sua prospettiva un dato importante quanto il risultato: il Catanzaro ha dimostrato ancora una volta di saper combattere, essere capace di giocare su un piano che sulla carta non sarebbe nelle sue corde, quello della corsa e dell’agonismo.

Impossibile non sottolineare quanto pesi il rigore non fischiato per il placcaggio di Auriletto su Riggio a metà secondo tempo: il replay ha confermato ciò che non può non aver visto l’arbitro, Paterna di Teramo, che era ben piazzato. È una voce aggiuntiva in un lungo elenco di decisioni penalizzanti.

Tant’è che il presidente Floriano Noto, presentando la maglia celebrativa dei 90 anni della società, ha detto: «Sono più che nero, abbiamo subito troppe sviste che ci hanno penalizzato tantissimo, togliendoci almeno sei o sette punti. Sono convinto della buona fede degli arbitri, ma non siamo i soli a lamentare certe cose, quindi se il malumore è generalizzato vuol dire che qualcosa non va, forse va migliorata la formazione dei direttori di gara».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook