Lunedì, 20 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Catanzaro, Tentardini è il primo volto nuovo. Biennale per l'esterno sinistro
CALCIO MERCATO

Catanzaro, Tentardini è il primo volto nuovo. Biennale per l'esterno sinistro

di
L’esterno sinistro ha sostenuto le visite mediche ieri pomeriggio e oggi il suo arrivo è stato ufficializzato con un contratto valido per due stagioni

Una faccia nuova in città. Nessuna sorpresa, ma lo sbarco a Catanzaro di Alberto Tentardini segnala anche concretamente l’attivismo in entrata dei giallorossi. L’esterno sinistro ha sostenuto le visite mediche ieri pomeriggio e oggi il suo arrivo è stato ufficializzato con un contratto valido per due stagioni. Il ventiquattrenne di Menaggio, provincia di Como, è il primo innesto del tandem dirigenziale formato da Foresti e Pelliccioni. Proprio il dg bergamasco, che con Tentardini condivide la provenienza geografica e un passato nel Monza e nel Como, è stato fra gli sponsor del laterale che cercherà di soffiare il posto sulla corsia mancina a Porcino.

La connotazione tattica

Quello di cursore di un centrocampo a cinque – la linea mediana del tecnico Calabro – è il ruolo che più si addice a un ragazzo propenso a spingersi in avanti. Può comunque essere schierato da terzino sinistro in una difesa a quattro, soluzione che nel Catanzaro del coach salentino non sarebbe un inedito.

Il profilo

Laureato in Scienze motorie dopo la maturità scientifica, il “dottor Tenta”, come lo chiamavano a Teramo (sessanta partite in due campionati), non si tira indietro se vanno approfonditi discorsi riguardanti il recupero dagli infortuni o la preparazione atletica, perché una volta chiuso il capitolo da calciatore vorrebbe diventare personal trainer. Ama il golf (i nonni avevano in gestione un campo a Menaggio), la playstation e la musica dei Queen, da piccolo praticava anche judo e motocross, mentre nella Primavera dell’Hellas Verona ha diviso campo e spogliatoi con qualche ragazzo esploso in serie A, tipo Fares e Zaccagni. Tentardini ha vestito la maglia azzurra alle Universiadi di Napoli 2019 e ora sta per iniziare la sua prima avventura in una squadra del sud, anche se il girone meridionale l’ha conosciuto contribuendo alle due qualificazioni playoff del Teramo, nel 2020 eliminato proprio dal Catanzaro al “Ceravolo”, due mesi fa dal Palermo al “Barbera”.

Le altre trattative

Sempre con uno svincolo dagli abruzzesi lo seguirà in settimana il trequartista Francesco Bombagi, con il quale è ormai definito tutto. Anche i difensori Simone De Santis, Matteo Legittimo (che domani atteso da un altro tipo di sì, quello del matrimonio) e il centrocampista Nana Welbeck sono virtualmente giallorossi: resta da capire quando lo diverranno a tutti gli effetti, non il se. Per ognuno di loro è pronto un accordo biennale.  Non sono stati fatti grossi passi avanti per Pietro Cianci, altra pedina in uscita dal Teramo. Su di lui – barese doc – si è fatto sotto proprio il Bari, concorrente da tenere in seria considerazione per una serie di fattori, non ultimo il fatto che sia la sua squadra del cuore. Cianci nelle strategie societarie sarebbe l’alternativa a Vano, ma se le cose dovessero andare per le lunghe non è detto che il Catanzaro non si rifaccia vivo con l’Hellas Verona, al momento fermo a una richiesta economica per la cessione che è ritenuta troppo alta dal club del presidente Noto. Che spera, nella risoluzione dei problemi della Salernitana: solo quando i campani sapranno se potranno iscriversi in serie A si siederanno per cedere la seconda punta Fella. Per Vazquez, l’altra seconda punta nel mirino, la Virtus Francavilla aspetta l’offerta giallorossa: sull’argentino sono interessati in tanti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook