Martedì, 28 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Presentata la candidatura di Catanzaro città europea dello sport 2023
L'OBIETTIVO

Presentata la candidatura di Catanzaro città europea dello sport 2023

“Sarà un’opportunità importante per valorizzare i fiori all’occhiello dell’impiantistica sportiva in città", ha dichiarato il sindaco Sergio Abramo, mentre la Regione ha stanziato 4 milioni di euro per una nuova struttura al coperto per il tennis

Catanzaro nel network delle città virtuose dello sport. È stata presentata la prestigiosa candidatura di città europea dello sport 2023, su cui l’amministrazione comunale si è messa subito a lavoro per promuovere la pratica sportiva, puntando sull’inclusione sociale, l’accessibilità e la crescita turistica ed economica del capoluogo di Regione.

A illustrare i dettagli dell’iniziativa, dopo i sopralluoghi effettuati in alcuni impianti nel weekend, sono stati il sindaco Sergio Abramo, l’assessore allo sport Lea Concolino, il presidente e il segretario di Aces Italia, Vincenzo Lupattelli e Luca Parmigiani. “Sarà un’opportunità importante per valorizzare ancora di più quelli che sono i fiori all’occhiello dell’impiantistica sportiva in città. Catanzaro parteciperà a pieno titolo, con l’obiettivo di coinvolgere il ricco tessuto associazionistico in attività di educazione allo sport e di aggregazione sociale”, ha detto il sindaco Abramo annunciando lo stanziamento, dalla Regione Calabria, di 4 milioni di euro per la realizzazione di una nuova struttura al coperto che potrà ospitare le gare internazionali di tennis.
Avvicinare allo sport, in particolare, gli over 60 e i piccolissimi: questo un primo obiettivo tracciato dall’assessore Concolino che ha annunciato la volontà di dare vita ad un “forum delle realtà attive sul territorio, sensibilizzando anche gli operatori turistici ed economici per la promozione dei valori dello sport e del benessere a 360 gradi”.

Il presidente di Aces Italia, Lupattelli, ha rimarcato che la candidatura a città europea dello sport rappresenta “l’occasione per le istituzioni e le associazioni di fare sistema, ponendo le basi per un lavoro che dovrà essere continuo negli anni con la finalità dell’aumento della pratica sportiva”. Concetto ribadito anche dal segretario Parmigiani che ha evidenziato “la visione e la lungimiranza dimostrate dall’amministrazione di Catanzaro riguardo al corretto utilizzo dei fondi europei”.
In collegamento video, Chiara Spinato, in rappresentanza di Anci, ha sottolineato le sinergie in atto con gli enti sportivi per “fare delle città delle palestre a cielo aperto, e in tal senso Catanzaro, che già gode di una vivacità culturale, potrà far valere una candidatura solida e promettente”.

Hanno preso la parola, inoltre, la commissaria Aces Irene Pignata, il delegato provinciale del Coni di Catanzaro, Giampaolo Latella, il segretario regionale di Sport e Salute, Walter Malacrino, il delegato provinciale del Comitato paralimpico italiano regionale, Francesco Gualtieri. A concludere la senatrice Silvia Vono che ha ribadito “la grande sintonia messa in campo sulla candidatura, al di là delle appartenenze politiche, con il comune auspicio di fare sempre meglio e di contribuire allo sviluppo del territorio, facendo di Catanzaro la vera città dello sport per la Calabria”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook