Mercoledì, 08 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport La Callipo si ferma sul più bello. Giallorossi ko con Cisterna (2-3) al termine di una maratona
PALLAVOLO

La Callipo si ferma sul più bello. Giallorossi ko con Cisterna (2-3) al termine di una maratona

di

CALLIPO 2

CISTERNA 3

 

Set. 17-25, 21-25, 25-21, 25-17, 14-16

 

Callipo Vibo: Fromm 12, Nishida 19, Gargiulo, Borges 18, Saitta 3, Candellaro 7, Basic 8, Rizzo (L), Flavio 14, Nicotra 1, Nelli. Non entrati: Condorelli (L), Partenio. All. Baldovin

 

Cisterna: Zingel 5, Cavaccini (L), Saadat, Wiltenburg 3, Giani, Maar 17, Rinaldi 10, Dirlic 22, Picchio, Bossi 4, Baranowicz 2, Raffaelli 2. All. Soli

 

Arbitri: Simbari e Florian

 

Durata set: 26’, 34’, 33’, 28’, 23’. Tot. 144’

 

Note: spettatori 435, incasso 1107. Callipo: bs 27, ace 9, ric. pos. 56%, att. 43%, muri 7. Cisterna: bs 10, ace 8, ric. pos. 55%, att. 38%, muri 10.

 

Un vero peccato. Questo il termine più semplice per analizzare la serata della Tonno Callipo. I giallorossi falliscono l’impresa di conquistare tre vittorie consecutive in casa nel giro di sette giorni. Sfiorano l’acuto, ma alla fine a gioire è Cisterna che sbanca il PalaMaiata dopo una maratona durata due ore e mezza. I laziali, avanti 0-2 nel conto dei set, subiscono la rimonta di una Callipo inferocita che sfiora il finale da brividi. Saitta e compagni volano avanti 14-12 al quinto set, due match-point a disposizione, ma Cisterna riagguanta la parità. Sul 14-14 due occasioni in attacco con Borges, ma il brasiliano si fa ipnotizzare a muro dall’olandese Wiltenburg che lo uncina due volte e regala una vittoria pazzesca ai suoi. Finisce così, dunque, Callipo-Cisterna 2-3, con il finale più amaro che questo piovoso mercoledì di febbraio potesse regalare alla compagine del presidente Callipo. Saitta e compagni sono stanchi, nella testa e anche nelle gambe. Impresici e poco lucidi, subiscono il gioco di una Cisterna concreta soprattutto dai nove metri e trascinata da un sontuoso Dirlic: l’opposto sloveno, 22 punti, era la risolva lo scorso anno di Drame Neto a Vibo. Poi dal terzo set il risveglio dei giallorossi con Nishida di nuovo letale in battuta e con una rimonta suggellata grazie anche ad un tifo impressionante dei pochi, ma rumorosissimi, tifosi di casa. Un punticino per la Callipo in classifica che rimane penultima e che ora è chiamata nuovamente a scendere in campo tra poco più di 48 ore a Monza nell’anticipo del sabato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook