Martedì, 19 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

La gioia dei nuovi nati tra San Silvestro e Capodanno a Vibo: le immagini

di

La “gara” per il primo nato del 2019 a Vibo Valentia vede in testa Giorgia Siciliano venuta alla luce con un parto spontaneo alle 15.03 all’ospedale Jazzolino. Con i suoi tre chili e novecento grammi la piccola ha reso indimenticabile questo Capodanno per i suoi genitori.

Gli ultimi nati del 2018 sono stati invece Sofia Catuscelli, che ha emesso il suo primo vagito nella notte tra il 30 e il 31 (ore 0.18) e Leonardo Greto, nato alle 7.42 del 31 dicembre. Secondo l’Unicef oggi nasceranno nel mondo circa 395.072 bambini. Di questi, un quarto solo in Asia Meridionale, mentre in Italia ne nasceranno circa 1.335.

Dallo scoccare della mezzanotte, Sydney ha dato il benvenuto a 168 bambini, Tokyo a 310, Pechino a 605, Madrid a 166, Roma a 89 e New York a 317. Per questioni di fuso orario le isole Fiji, nel Pacifico, molto probabilmente hanno accolto il primo bambino nato nel 2019, gli Stati Uniti l'ultimo.

Mentre a livello regionale va a Reggio Calabria il primato del primo nato in questo nuovo anno. Nemmeno cinque minuti più tardi, a mezzanotte e nove, nell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Crotone, è invece venuto alla luce un maschietto. A mezzanotte e 14 il terzo nascituro dell’anno, all’Annunziata di Cosenza. Alle 7.05 nel “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro un altro maschietto. Ultima nata e “ritardataria” nel 2019 a Vibo, alle 15.03.

Anche in questo caso, nonostante sia praticamente impossibile fare pronostici, Vibo Valentia si conferma ultima nelle classifiche regionali. In calo anche le nascite che da 840 del 2017 scendono a 817 del 2018. «Il trend – spiega l’ostetrica Rita Aracri – conferma ormai la media nazionale. Si partorisce meno anche in questa provincia, dove sono in calo anche i parti di donne straniere».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook