Giovedì, 21 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Soverato, decine di volontari in campo per l'edizione 2019 di "Spiagge e fondali puliti"

di

C'erano tutti: Guardia Costiera, il circolo Legambiente “Cassiodoro”, WWF, Croce Rossa Italiana,  diving “Made in Sub”, associazione “Mare Calabria” e, ancora, le sezioni soveratesi e davolesi della Lega navale italiana, il Circolo velico Soverato, la Pro loco di Soverato, i componenti della cooperativa dei pescatori cittadina le associazioni di quartiere, gli alunni dell’Istituto Maria Ausiliatrice e tutte le scuole della città.

L'obiettivo comune era liberare il fondale marino di Soverato e si può dire raggiunto. Si riassume così l'edizione 2019 di "Spiagge e fondali puliti" l'iniziativa di Legambiente che ha chiamato a raccolta decine di volontari impegnati a salvaguardare l'ambiente marino in cui si riproduce l'ippocampo. Le operazioni di bonifica hanno raccolto prevalentemente plastica, il materiale inquinante più presente in mare.

"L'ambiente vale più di ogni altra opera pubblica- ha commentato il vicesindaco Pietro Matacera. La sua tutela non può essere demandata esclusivamente alle istituzioni. Fortunatamente a Soverato la cultura del rispetto ambientale è radicata e iniziative come questa lo dimostrano".

L'approfondimento sull'iniziativa su Gazzetta del Sud - edizione Catanzaro in edicola domani.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook