Venerdì, 19 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo

Maturità, emozione e toto-temi per centinaia di studenti di Lamezia - Foto

di

Sono centinaia gli studenti di Lamezia Terme alle prese con la prima prova di maturità, il tema d’italiano.

Stamattina, davanti agli istituti superiori, si è ripetuto il solito rituale: c’è chi è arrivato prestissimo e chi invece è entrato in aula al "foto-finish". Occhiali da sole per coprire le occhiaie delle ultime notti insonni passate sui libri o magari in giro con gli amici per smaltire la tensione e lo stress da esame di maturità.

Lo stato d’animo, di generazione in generazione non cambia, l’approccio col tema d’italiano è una sorta di rito per il primo grande esame della vita. Gli studenti lametini, come tutti i loro coetanei italiani, stanno elaborando le loro idee su tracce, ancora una volta a sorpresa.

Da Ungaretti a Sciascia per l’analisi del testo, da Stajano col saggio storico-politico sull’eredità del Novecento al trentennale della morte del generale Dalla Chiesa. Queste solo alcune delle tracce della maturità 2019 che, ancora una volta, non ha confermato le previsioni.

Tra le tracce attese anche dagli studenti lametini c’erano quelle sui 500 anni della morte di Leonardo, i 50 anni dell’allunaggio, i 200 anni della poesia “L’infinito” di Leopardi. Ma, come ormai avviene da sempre, il Miur ha spiazzato tutti con argomenti inaspettati.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook