Venerdì, 20 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo

Nuovo incendio al campo rom di Scordovillo a Lamezia, colonna di fumo nero invade la città - Foto

di

Una colonna di fumo nero ha invaso la città di Lamezia. Si tratta dell'ennesimo incendio appiccato all'interno del campo rom di Scordovillo, la più grande baraccopoli del Mezzogiorno che si trova nel centro della città di Lamezia.

I rom, ormai da anni, bruciano rifiuti di ogni genere, anche pericolosi, che vengono a cumulati lungo il muro di cinta della baraccopoli, che confina con l'ospedale "Giovanni Paolo II", il Commissariato di polizia e il comune di Lamezia.

Una vergogna a cui nessuna Amministrazione comunale è riuscita a porre rimedio. Neanche con il decreto di sgombero firmato dalla Procura della Repubblica di Lamezia nel 2011. Sul posto, per spegnere l'incendio, sono intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco.

Per oltre un'ora è rimasto bloccato il traffico ferroviario, nella tratta Sant'Eufemia-Nicastro.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook