Domenica, 26 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Catanzaro, prosegue la pulizia dei canaloni colmi di rifiuti. "Pizzicheremo questi barbari"

Catanzaro, prosegue la pulizia dei canaloni colmi di rifiuti. "Pizzicheremo questi barbari"

"Il settore Gestione del territorio sta proseguendo l’azione di pulizia e bonifica dei canaloni, delle caditoie e delle cunette stradali su tutto il territorio".

Lo ha detto l’assessore ai Lavori Pubblici del comune di Catanzaro, Franco Longo sottolineando l’impegno del personale incaricato alla supervisione, dal dirigente Guido Bisceglia al funzionario Salvatore Montesano, e alla materiale esecuzione dei lavori.

Negli ultimi giorni le squadre addette alle operazioni si sono concentrate sui canaloni di contrada Guglia, che è in corso di completamento, via Dandolo e via Alto Adige, oltre a procedere con l’abbassamento del livello della sabbia alla foce della Fiumarella. A breve ci si soffermerà anche in via Rito. “I lavori – ha spiegato Longo – avrebbero potuto essere molto più rapidi se non si fosse ripetuta, come ogni anno, la necessità di procedere alla rimozione di un ingente quantitativo di rifiuti ingombranti e non”.

Lotta agli incivili: "Prima o poi verrete pizzicati"

L’assessore, che ha informato Domenico Cavallaro, suo collega all’Ambiente nella giunta Abramo, ha infatti evidenziato. “Vecchi copertoni, scaldabagni, materassi, mobili. Con le sole cose ritrovate in uno dei canali di contrada Guglia si sarebbe potuto arredare senza problemi un appartamento”, ha aggiunto Longo. “Ora, non essendo economicamente sostenibile videosorvegliare tutti i canaloni della città, mi appello alla sensibilità dei catanzaresi perbene per denunciare trasgressori o la presenza di rifiuti. A quelli incivili è inutile chiedere qualcosa: hanno dimostrato tante e tante volte di essere completamente sordi alle giuste esigenze della città e del suo ambiente. Un avviso, tuttavia, lo rivolgo a questo gruppetto di barbari: prima o poi verrete pizzicati e le multe saranno salatissime”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook