Lunedì, 18 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Lamezia, gli angeli in bici nel ricordo dei familiari

Lamezia, gli angeli in bici nel ricordo dei familiari

di

Sono già trascorsi 10 infiniti anni dalla strage degli 8 ciclisti, investiti da un’auto sulla ss18 in località Marinella nel pieno della spensieratezza della loro pedalata della domenica mattina. E tanta è l’amarezza dei familiari, che ancora non accettano di doversi aggrappare al loro ricordo, senza poterli più stringere davvero: «Mi manchi tanto papà, mi mancano i tuoi occhi luminosi, le tue labbra facili al sorriso, il tuo carisma, la tua viscerale voglia di vivere; ma so che continui a esserci, a orientare ogni mio passo». Sono parole che arrivano dritte al cuore, quelle di Giovanni, figlio di Domenico Strangis, struggenti come quell’assenza che pesa ogni giorno di più da quel maledetto 5 dicembre 2010 che lo ha portato via per sempre in sella a una bici e ai suoi compagni d’avventura. «Grazie per quei pochi ma importanti ricordi - ha proseguito la figlia Alessandra - per i valori che mi hai trasmesso».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook