Domenica, 28 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Catanzaro, un Carnevale con poche maschere ma con la speranza dei più piccoli

Catanzaro, un Carnevale con poche maschere ma con la speranza dei più piccoli

di

A Carnevale ogni scherzo vale ma la pandemia non è un gioco ed anche la festa più divertente dell'anno ha quest'anno un sapore diverso a causa del Coronavirus: niente feste, zero sfilate e allora che si fa? Le mamme ne sanno una più del diavolo e si stanno inventando di tutto pur di far divertire i loro piccoli in queste giornate. «Noi quest'anno facciamo festicciola a casa – afferma Daniela Scozzafava - sperando di riuscire a regalare comunque un momento di allegria». Anche per Carla Risuglia: «Ci maschereremo senza uscire. So già che me ne pentirò e troverò coriandoli dovunque ma i piccoli hanno bisogno di svagarsi ed anche noi». «Da noi si è tutto un po' sballato con questa pandemia - dichiara Sonia Rubino - A casa mia è ancora Natale. Il Carnevale sarà ad agosto. Abbiamo imparato a prolungare le feste per sentirne il sapore più a lungo». Molti sceglieranno le passeggiate al parco o sul lungomare per far sfoggiare ai propri bimbi le mascherine ma c'è l'incognita del tempo perché da stasera il meteo prevede l'arrivo del grande gelo. E poi c'è la polemica delle scuole, molti dirigenti hanno vietato di indossare le mascherine, a differenza degli asili privati dove si stanno svolgendo regolarmente i festeggiamenti di Carnevale, anche se un po' più ridimensionati. «La trovo una decisione inutile ed esagerata – sottolinea Nunzia Alfieri – Mi spiace che alcuni istituti non abbiano autorizzato a far indossare ai più piccoli i vestitini dei loro personaggi preferiti. In un momento in cui i bambini sono provati dalle regole, togliere un momento di svago e di allegria la considero una cattiveria».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook