Venerdì, 20 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Acquaro, inaugurato il nuovo parco giochi

Acquaro, inaugurato il nuovo parco giochi

di

Urla festose ed entusiaste di bimbi, anche per la presenza delle mascotte di Topolino e Minnie e per tanti palloncini colorati, hanno salutato stamattina ad Acquaro l’inaugurazione del nuovo parco giochi realizzato dall’amministrazione comunale nell’adiacenza della scuola elementare. «Una giornata di festa e a colori per tutti i bambini». L’hanno definita, dopo la benedizione del parroco, don Rosario Lamari, i convenuti. A partire dal sindaco, Giuseppe Barilaro, il quale, rivolgendosi ai bambini di asilo e primaria, che non potevano mancare, ha consegnato simbolicamente loro «questo spazio di divertimento, sperando che lo preservino nel tempo».

Barilaro ha salutato e ringraziato presenti e collaboratori. Nell’ordine: i carabinieri di Arena; la preside, Concettina Perri; le associazioni locali (Cri, “Mondo dei Bambini”, Pro loco, Arci); gli “amici”, onorevole e assessore regionali Michele Comito e Rosario Varì; i ragazzi del servizio civile, «che hanno aiutato nell’organizzazione e realizzato gli splendidi murales a tema Walt Disney. Oggi, con l’avvio della nuova legislatura regionale – ha detto – dall’entroterra vibonese deve partire il messaggio di consegna a questi ragazzi di una provincia con una sanità, una prospettiva e un futuro migliori, per fare sì che possano rimanere, perché questa è una terra bella. Garantire questa speranza – ha concluso – è compito delle istituzioni e della regione». Fatto un excursus sui i lavori che l’amministrazione ha fatto e farà nel futuro a favore delle strutture scolastiche e dei bambini, Barilaro ha passato la parola all’onorevole Comito, che ha rimarcato il proprio gradimento a essere presente ad Acquaro, di cui è originario. Michele Comito, simpaticamente, ha rimarcato come il sindaco lo abbia «cacciatu pacciu» quando era medico con le proprie richieste e quanto lo stia tutt’ora «cacciandu pacciu» con le proprie iniziative a livello amministrativo, ricordando a riguardo la rete idrica e il depuratore e raccomandando, nel finale «vaccinatevi tutti perché è l’unica arma che abbiamo per combattere il Covid». Di «momento bellissimo, di gioia e di festa per la comunità» ha parlato l’assessore Varì, che ha rimarcato l’importanza per i bambini di giocare e il dovere delle istituzioni a «farli rimanere in gioco, donando loro la possibilità di affrontare la vita dove sceglieranno di viverla. Questo – ha detto Varì – è un momento importante per la nostra provincia, che dopo tanto tempo ha rappresentanti alla regione e quindi è nostro compito spenderci per dare a questa provincia le possibilità che non ha avuto, sfruttando al meglio le risorse del Pnrr e le altre che vengono messe a disposizione, facendo squadra e impegnandoci al meglio».

La preside Perri, ribadendo la proficua collaborazione con l’amministrazione, ha proseguito nelle raccomandazioni ai bambini di «rispettare e tenere pulito questo luogo perché così ne potrete godere a lungo». Sul finale Barilaro ha chiesto ai bimbi di far volare i palloncini che avevano in mano (consegnati all’entrata), per ricordare un ragazzo che purtroppo non c’è più: Francesco Cosentino, morto a 16 anni per una leucemia fulminante. Tornando all’argomento: ai bambini l’”audace” compito di godere al meglio, rispettandolo, del nuovo spazio di svago; al nuovo governo regionale, e alle istituzioni in genere, l’onere di compiere il “miracolo” di sviluppo che è stato paventato.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook