Giovedì, 30 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Truffa all’Inps a Catanzaro, il pm chiude le indagini sulla 75enne che si sarebbe finta cieca

Truffa all’Inps a Catanzaro, il pm chiude le indagini sulla 75enne che si sarebbe finta cieca

di

La Procura conferma le accuse nei confronti della 75enne finita sotto inchiesta perché si sarebbe finta cieca da quasi venti anni, ricevendo per la falsa infermità un’indennità mensile di circa 1000 euro da parte dell’Inps. Il sostituto procuratore Irene Crea ha infatti chiuso le indagini nei confronti di Anna Maria De Fazio, 75 anni indagata per truffa aggravata. Il caso sembrava essersi chiuso dopo che davanti ai giudici del Riesame gli avvocati difensori della donna avevano depositato una perizia redatta da due medici nella quale si affermava che la signora è affetta da «cecità assoluta». Questo era bastato al Tribunale del Riesame per annullare il provvedimento di sequestro da oltre 200mila euro e ritenere «l'insussistenza del “fumus” del delitto in contestazione». Al contrario la Procura ha confermato il quadro accusatorio modificando soltanto la posizione del medico che prima risultava coindagato mentre adesso per gli inquirenti sarebbe stato indotto in errore dalla donna.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook