Giovedì, 18 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Catanzaro, «l’omicidio Grande fu una vendetta»

Catanzaro, «l’omicidio Grande fu una vendetta»

di

Santo Mirarchi uccise Luigi Grande per «vendicare l’uccisione del cognato Giuseppe Fraietta». È quanto scrive il gup Antonio Battaglia nelle motivazioni della sentenza con cui nel marzo scorso ha condannato a 14 anni di reclusione l’ex esponente della criminalità locale e ora collaboratore di giustizia accusato di omicidio, soppressione di cadavere, detenzione illegale di armi.
Secondo il giudice non vi sono dubbi circa il movente del delitto: «Luigi Grande aveva assistito al rapimento del Fraietta e rifiutava di fornire indicazioni al Mirarchi sugli autori dell’agguato per paura di ritorsioni da parte del clan di Roccelletta». «L’imputato - è scritto nelle 18 pagine di motivazioni - ha prelevato Grande con l’inganno dalla sua abitazione, conducendolo nel luogo più adatto per ucciderlo. Grande è stato vittima di una vera e propria esecuzione con forme brutali tipiche della criminalità organizzata. Un delitto riconducibile alla guerra di ‘ndrangheta che ha contrapposto la famiglia Cossari a quella dei Catarisano per il predominio dell’area di Roccelletta di Borgia». Grande non avrebbe avuto alcuna possibilità di avere salva la vita. Mirarchi dopo aver percosso il giovane e dopo aver ricevuto le poche informazioni di cui la vittima disponeva, ha ucciso Grande con due colpi alla tempia. «Infatti - spiega il gup Antonio Battaglia - non avrebbe potuto rilasciarlo sia per evitare che riferisse tutto a Catarisano sia per dimostrare al gruppo rivale di aver vendicato l’uccisione del Fraietta». Anche quello che accadde subito dopo il delitto a parere del giudice avrebbe un particolare significato. Mirarchi avrebbe dato fuoco al corpo del giovane Luigi Grande per cancellare eventuali tracce ma anche «per significare la mancanza di valore del soggetto».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook