Giovedì, 06 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Stalettì, fiamme allo stabilimento del Caffè Guglielmo. Si sospetta la natura dolosa

Stalettì, fiamme allo stabilimento del Caffè Guglielmo. Si sospetta la natura dolosa

Un vasto incendio si è sviluppato alle prime luci dell'alba (erano circa le 5.30) allo stabilimento del Caffè Guglielmo di Stalettì, in contrada Copanello. Sarebbe scaturito in maniera dolosa da una catasta di legno lasciata all’esterno. Sul posto carabinieri e vigili del fuoco. Le fiamme, visibili dalla Statale 106, sono state domate intorno alle 8 dai pompieri. Diverse le squadre della sede centrale di Catanzaro e del distaccamento di Soverato. Il rogo ha interessato numerose cataste di pedane in legno, sacchi in materiale plastico,  oltre alla parte esterna dello stabilimento. Coinvolte anche 4 autovetture che erano parcheggiate nel piazzale interno, tra i due capannoni adibiti a deposito di materie prime e prodotti utilizzati durante la lavorazione.

La "Guglielmo Caffè", creata nel 1945 dall'imprenditore Guglielmo Papaleo, è oggi una delle più grosse realtà imprenditoriali del Mezzogiorno. Tra dipendenti e impiegati nella rete distributiva, dà lavoro ad una sessantina di persone.

Il tempestivo e massiccio intervento dei vigili del fuoco è valso alla messa in sicurezza del sito e alla completa estinzione delle fiamme evitando il propagarsi delle stesse all'interno delle strutture.
Annerite delle facciate esterne dei capannoni per via del fumo denso originatosi dalla combustione e deformate le saracinesche a causa delle alte temperature. Nessun danno a persone.
Oltre 15 le unità vigilfuoco impegnate nelle operazioni di spegnimento con quattro automezzi e due autobotti di supporto per rifornimento idrico. Accertamenti sono in corso per stabilire l'origine dell'incendio. A coordinare le operazioni di soccorso l'Ispettore Antincendio Esperto Massimo Conforti. Sul posto anche i carabinieri per gli adempimenti di competenza.

Fiorita e la Giunta vicini alla Guglielmo Caffè

"Le fiamme divampate nell'area dello stabilimento della Guglielmo Caffè hanno inferto un duro colpo ad una grande realtà imprenditoriale del territorio a cui va la nostra più sentita vicinanza". Lo afferma il sindaco Nicola Fiorita anche a nome dell'intera giunta comunale. "Fortunatamente i danni provocati dal rogo non impediranno all'azienda di proseguire la propria attività, l'auspicio è che le forze dell'ordine possano accertare al più presto le cause di quanto successo e gli autori se fosse verificata la natura dolosa. Alla Guglielmo Caffè esprimiamo un sincero incoraggiamento ad andare avanti, interpretando i sentimenti di tutta la comunità".

La solidarietà del presidente Mancuso a manager e dipendenti

“Esprimo la mia vicinanza, personale e politica, e la solidarietà del Consiglio regionale ai manager della ‘Guglielmo Caffè SpA’ e ai dipendenti dello stabilimento di Stalettì, per il vasto incendio che ha interessato una delle più grosse realtà imprenditoriali del Mezzogiorno italiano”. Ha aggiunto il presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso: “Sono certo che gli inquirenti sapranno accertare la natura dell’incendio e, qualora fosse doloso, assicurare alla giustizia i responsabili. In ogni caso, condividendo i sentimenti del consigliere delegato Matteo Tubertini, auspico che, tralasciando ogni forma di retorica, ci si adoperi per garantire, presto e bene, la ripartenza dell’azienda fondata nel 1945 dall’imprenditore Guglielmo Papaleo”.

La solidarietà di Coldiretti: "Pronti ad ogni iniziativa per ripartire"

“L’incendio che ha avviluppato strutture e materiali dell’azienda “Guglielmo”, primaria produttrice di caffè e in grande espansione, a Copanello di Stalettì (CZ), è estremamente preoccupante per le dinamiche con le quali avvenuto, sulle quali faranno piena luce gli inquirenti.   Questo quanto dichiara il presidente di Coldiretti Catanzaro Fabio Borrello che aggiunge: “è davvero un duro colpo che però, come ha assicurato prontamente il management dell’azienda, porterà a reagire con l’ambizione di continuare a produrre agli stessi ritmi, poiché non ci si può fermare. A nome della Coldiretti, esprimo al gruppo dirigente, ai collaboratori e dipendenti fattiva vicinanza e solidarietà in questo difficile momento e assicuriamo il nostro sostegno nel porre in atto ogni utile iniziativa che permetta oltre che a ripartire con immediatezza a creare un clima di fiducia anche per restituire serenità al territorio e alle comunità. L’azienda Gugliemo – ricorda -è protagonista dello sviluppo economico e sociale e dà lustro alla Calabria operosa e ha saputo varcare i confini regionali.

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook