Giovedì, 06 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Aggressione dipendente a Soverato, il datore di lavoro: “Insultato e minacciato”

Aggressione dipendente a Soverato, il datore di lavoro: “Insultato e minacciato”

Il titolare del lido MareNostrum respinge le accuse rivolte nei suoi confronti. “Pur dando atto della reciproca animosità dell’episodio ripreso dalla ex dipendente”, ha affermato Nicola Pirroncello attraverso una lettera del suo legale, “deve darsi parimenti contezza di quanto effettivamente accaduto prima delle riprese. La ex dipendente si era portata all’interno dei locali, sedendosi a centro sala, da diverse ore e, nonostante già regolarmente remunerata a mezzo bonifico, impediva, in buona sostanza il regolare svolgimento dei servizi di balneazione e di ristorazione, e con ingiustificata fermezza reiterava, urlando, la infondata pretesa di pagamento in verità già assolta. Ci si vedeva costretti ad allertare il 112 che tuttavia ritardava l’intervento per altre ragioni di servizio. Nel sollevarla dalla sedia ci si accorgeva che la stessa, nel chiaro tentativo di precostituirsi una prova, con l’utilizzo del telefono cellulare stava video registrando l’episodio, e nella concitazione del momento e sfiancato dai rifiuti della ex dipendente ad allontanarsi dai locali, il Pirroncello sollecitava l’ex dipendente a interrompere le riprese con il telefono che finiva in terra. Ne scaturiva un’aggressione della ragazza nei confronti del titolare del locale. La vicenda mediatica ha prodotto evidenti danni economici al titolare che è stato raggiunto da insulti e minacce per le quali si è reso necessario sporgere querela. Si respingono inoltre con fermezza le accuse di razzismo rivolte al titolare conosciuto da tutti e indistintamente come persona per bene e rispettosa del prossimo e che ha alle proprie dipendenze cittadini italiani ed extracomunitari”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook