Giovedì, 06 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Crotone fa il tifo per Davide. La madre del ragazzo malmenato: “Non siate omertosi” FOTO

Crotone fa il tifo per Davide. La madre del ragazzo malmenato: “Non siate omertosi” FOTO

Tutta Crotone fa il tifo per Davide Ferrerio. Il ragazzo malmenato e ridotto in fin di vita nella città di Pitagora che stasera ha ribadito la sua totale ostilità nei confronti della violenza. E il suo appoggio totale alla causa di Davide. Presenti il sindaco Enzo Voce, il presidente della Provincia, Sergio Ferrari, e molti altri amministratori del Crotonese. In prima anche i familiari del ragazzo bolognese. Il fratello, la mamma (originaria di Crotone) ancora non si dà pace, così come il padre: «Stiamo vivendo un incubo, vorrei essere io al posto di Davide. Lo conoscono in tanti e sanno che è un ragazzo puro, proprio non si capacitano di come sia potuto accadere a lui». Crotone respinge la violenza e la fiaccolata avviata dal piazzale Ultras ne è evidente testimonianza.

Le parole della mamma

«Voglio dire ai cittadini di Crotone di denunciare. Di essere meno omertosi, di intervenire immediatamente quando si verificano degli episodi così gravi. Di non stare a guardare. Di agire, di non aspettare il peggio, perché in questa città si aspetta il morto: è sempre stata una città così, fin da quando ero bambina». A dirlo è stata Giusy Orlando, la madre di Davide. «Io - ha aggiunto la donna - lo grido al mondo e a voi crotonesi di cui un po' ho perso la fiducia. Ma adesso siete in tanti qua, in tanti siete venuti per mio figlio e vi ringrazio, perché mi state sostenendo. Però dovevate sostenere anche mio figlio quella sera, quando erano le 20.45, in pieno centro. E nessuno lo ha fatto; è stato visto correre, con uno che gli correva dietro. E nessuno ha detto: Hei, fermati!'. Mio figlio non sarebbe in coma».

Il ragazzo è in coma farmacologico all’ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook