Venerdì, 02 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Nuovo Pignone, lo stabilimento di Vibo Marina compie 60 anni

Nuovo Pignone, lo stabilimento di Vibo Marina compie 60 anni

di

Sessant’anni e non sentirli. Sessant’anni e guardare al futuro con uno slancio ancora più vigoroso. Lo stabilimento del Nuovo Pignone, una delle più antiche fabbriche metalmeccaniche italiane compie più di mezzo secolo di attività: sei decadi di vita produttiva che si saldano indissolubilmente con il territorio vibonese.
Due generazioni di lavoratori coinvolti, e già una terza che si affaccia su uno dei siti industriali più importanti della Calabria e non solo. Una storia, quella del Nuovo Pignone, che è insieme la storia produttiva economica e sociale della regione intera, e che proprio in occasione di questo importante anniversario sembra volersi rilanciare verso il domani.
Ieri, infatti, l’evento celebrativo che si è svolto all’interno dello stabilimento, è coinciso con l’inaugurazione della terza linea produttiva robotizzata e digitale dedicata a componenti per turbine a gas a basso impatto ambientale, che consentirà l’applicazione di processi avanzati di saldatura automatizzata e di lavorazioni meccaniche ad alto livello tecnologico. Un investimento in termini sia economici che tecnologici – la nuova linea produttiva ha richiesto negli ultimi anni un investimento di circa 7 milioni di euro, per un totale di 12 milioni di euro investiti dall’azienda dal 2018 al 2022 – che chiariscono ancora di più quanto il Nuovo Pignone, e la Baker&Hughes, abbiano intenzione di continuare, a lungo nei prossimi anni, a mantenere operativo il sito industriale vibonese, che si unisce agli altri sette siti sparsi per il territorio italiano, per oltre 5.000 addetti complessivi.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook