Lunedì, 06 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Nubifragio a Catanzaro e provincia, allagate abitazioni al piano terra e strade. Attivata linea per emergenze

Nubifragio a Catanzaro e provincia, allagate abitazioni al piano terra e strade. Attivata linea per emergenze

Un violento nubifragio si è abbattuto ieri sera sul Catanzarese, soprattutto sulla fascia ionica, colpendo il quartiere Lido del capoluogo. La pioggia intensa ha provocato l’allagamento di strade e scantinati. Diverse le strade sulle quali la pioggia ha trascinato sassi e fango creando disagi alla circolazione. Una frana è stata segnalata sulla strada che da Sant'Elia porta al santuario della Madonna di Termine, a Pentone.

Risulta bloccata la strada per Catanzaro dalla Strada statale 106 via Simeri Crichi  a causa di  acqua, pietre e detriti. Al bivio di Alli si segnala un'interruzione dovuta a una fiumara con pietre, detriti, fango. Allagata la statale 106 tra Roccelletta e Squillace Lido. Sempre sulla 106, ma nei pressi della galleria di Copanello, è saltato l'asfalto e si segnalano presenza di detriti e fango. Sul posto i mezzi di soccorso. In località Martelletto è esondato il fiume Fallachello. Sul posto stanno operando i Vigili del fuoco, la Polizia locale e personale del Comune. A Cicala il maltempo ha provocato il danneggiamento del depuratore e della condotta adduttrice delle sorgenti.

In alcuni comuni del Lametino, sulla fascia tirrenica, come Pianopoli, San Pietro a Maida e Jacurso, a causa della pioggia alcuni torrenti sono arrivati alla soglia massima, ma non ci sarebbero state esondazioni. Presi d'assalto per richieste di soccorso i centralini di Vigili del fuoco, carabinieri e polizia. Tutte le forze dell'ordine sono in azione per portare soccorso alle persone che si trovano in difficoltà. La Protezione civile ha invitato e persone a evitare spostamenti e non sostare, se possibile, nei piani bassi. Qualora possibile, salire ai piani alti. Allontanarsi da sottopassi, argini, ponti e dalle zone limitrofe ai corsi d'acqua.


Visti i problemi a contattare i soccorsi a causa delle linee intasate, la Protezione civile regionale ha attivato una linea telefonica per richieste di intervento o segnalazioni, allagamenti ed emergenze: il numero da comporre è 800 22 22 11.

 

 

 

 

 

Situazione complicata anche a Roccabernarda e Simeri Crichi

Nel comune di Simeri Crichi una donna anziana è stata tratta in salvo dall'abitazione invasa dall'acqua. Attualmente sono 34 gli interventi portati a termine, 12 in fase di espletamento e circa 70 le richieste in attesa. In supporto sono giunte squadre da Cosenza e Reggio Calabria. Inviato inoltre un modulo di Colonna Mobile dalla Direzione Basilicata con 9 unità e mezzi in assetto alluvione.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook