Lunedì, 06 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Isola pedonale a Catanzaro: i parcheggi ci sono ma rimangono poco frequentati

Isola pedonale a Catanzaro: i parcheggi ci sono ma rimangono poco frequentati

di

Ancorché anacronistico e a tratti grottesco, il dibattito sull’isola pedonale nel centro storico di Catanzaro continua a riempire le pagine dei giornali locali. Dal momento che, però, il capoluogo di regione è pressoché l’unico in tutta Europa a non avere una zona del suo “salotto buono” dedicata esclusivamente al passeggio e allo shopping, forse l’analisi dovrebbe essere fatta a partire dalla domanda: «Perché no?».

L’obiezione principale di chi sostiene che Catanzaro non sia fatta per l’isola pedonale è legata all’assenza di parcheggi che siano capaci di ospitare il numero auspicato di “cittadini/turisti/clienti”: eppure, nelle prime due giornate in cui, a ridosso della vigilia del Natale, l’amministrazione comunale ha inteso ribadire la scelta di pedonalizzare l’area da piazza Garibaldi a piazza Santa Caterina, sia il parcheggio del Musofalo (servito dalle navette gratuite Amc) che quello di Bellavista (con ascensore funzionante) sono rimasti desolatamente vuoti nonostante di iniziative natalizie ne fossero previste e di pedoni, su Corso Mazzini, ce ne fossero. Non una folla oceanica, certo, ma un passeggio mediamente in linea con le attese di un pomeriggio feriale rispetto all’attuale contesto demografico, economico e urbanistico della città.
Allora la riflessione dev’essere approfondita. Innanzitutto: festività natalizie a parte, è veramente necessario che l’isola pedonale sia sempre accompagnata da animazione e spettacoli che, magari anche solo in minima parte, hanno un costo per le casse comunali? Probabilmente no: altrove l’isola pedonale esiste a prescindere dagli eventi promossi dalle amministrazioni pubbliche. Ulteriore conferma la restituisce la scelta di una quarantina di operatori commerciali del comparto enogastronomico che da tempo hanno avviato iniziative mirate investendo capitali propri, in stretta osservanza al titolo di imprenditori che gli deve essere riconosciuto.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook