Lunedì, 06 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Vibo, in due anni raccolta differenziata dal 50 al 70,56%

Vibo, in due anni raccolta differenziata dal 50 al 70,56%

Un trend di crescita di 20 punti percentuali in soli due anni: così il comune calabrese di Vibo Valentia ha scalato la classifica della raccolta differenziata, posizionandosi al 46esimo posto tra le città più green d’Italia (Rapporto "Ecosistema Urbano 2022" di Legambiente), toccando quota 70,56% di rifiuti smaltiti correttamente e superando ampiamente gli obiettivi prefissati (65% nel 2021 e 67% nel 2022).

A fare un bilancio è Ecocar Ambiente, l’azienda che dal 2020 gestisce i servizi di raccolta rifiuti urbani e igiene ambientale, servendo circa 31mila abitanti: «Gestiamo i servizi di raccolta differenziata nei Comuni di tutta la Penisola – spiegano i referenti territoriali della ditta – ma un ringraziamento particolare va all’Amministrazione, alle forze dell’Ordine e a tutta la comunità di Vibo, per la grande sensibilità mostrata in questi anni. Una partecipazione attiva e responsabile, che ha consentito di raggiungere risultati straordinari».

Dall’attivazione del servizio di “porta a porta” per la copertura totale dell’area cittadina, all’attivazione di eco-isole fisse e mobili nelle zone più “refrattarie” alla raccolta differenziata e nelle aree con utenze svantaggiate, passando per l’installazione di telecamere di videosorveglianza, l’apertura di infopoint, la creazione di strumenti digitali a supporto degli utenti e l’avviamento del Centro comunale di Raccolta, aperto alle utenze (domestiche e non) anche la domenica.

«Grazie a una rigida regolamentazione – continuano i rappresentanti di Ecocar Ambiente – alle nuove tecnologie (le isole sono munite di cassonetti con alert per la comunicazione del riempimento tramite App), a un costante sistema di informazione e sensibilizzazione da parte dei nostri tutor all’interno dei condomini, delle scuole, delle grandi utenze come ospedali, caserme, mercati e supermercati, è stato possibile segnare una svolta, soprattutto culturale, che ha permesso un miglioramento complessivo dell’intero servizio di raccolta. Un ruolo determinante hanno avuto i rifiuti organici, oggi al 27,25%, a conferma dell’importante contributo dato dalle 10mila famiglie residenti. Tantissimi cittadini, per esempio, hanno scaricato l’App “Vibo Differenzia” e si sono lasciati guidare raccogliendo la sfida».

Un grande gioco di squadra che ha consentito, in pochissimo tempo, di dare una forte spinta all’economia circolare del territorio: «Adesso chiediamo a tutti di alzare ulteriormente l’asticella del senso civico – concludono da Ecocar - e di supportarci in questi ultimi sei mesi di servizio per raggiungere un altro grande obiettivo: il 75% di raccolta differenziata, potenziando ancor di più le performance ambientali e dimostrando che anche al Sud è possibile trasformare i rifiuti in risorse e “fare la differenza”».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook