Mercoledì, 08 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Vibo, progetto contro il cyber bullismo al Comprensivo "G. d’Antona" di Acquaro

Vibo, progetto contro il cyber bullismo al Comprensivo "G. d’Antona" di Acquaro

di

Prevenzione e contrasto al fenomeno del bullismo e cyber bullismo alla base del progetto Erasmus di durata biennale che vede coinvolto l’istituto comprensivo G. d’Antona di Acquaro, comprendente i plessi di Arena, Dinami e Dasà. Da oggi a venerdì prossimo, infatti, alcuni ragazzi delle medie di Romania, Lituania, Polonia e Turchia (in questo caso pochi, per le rigide restrizioni dovute al Covid) saranno ospiti dell’istituzione scolastica per questa iniziativa che, successivamente, vedrà alcuni ragazzi “locali” svolgere trasferte negli stessi paesi partner (a partire dalla Romania, nel prossimo marzo).

Referenti del progetto, coordinato dalla dirigente Concettina Perri, saranno le professoresse di lingue Maria Stella Caliò e Mariantonia Scarmozzino, che guideranno i ragazzi stranieri in questa interessantissima esperienza. Un progetto culturale/linguistico tra i ragazzi delle medie di 5 paesi (oltre a quelli citati, ovviamente, l’Italia), che mira a coinvolgere anche i genitori (più avanti sarà introdotta pure una guida - “parental control” - per fornire indicazioni su come aiutare i propri figli e prevenire il fenomeno) e che, per 5 giorni, vedrà ospiti tali ragazzi del comprensorio e della Calabria tutta, per attività, discussioni, lavori e divagazioni inerenti un tema di rilevante attualità. Un tema che, purtroppo, coinvolge tutto il mondo adolescenziale e pre adolescenziale “connesso”, le cui giovani leve si trovano spesso vittime di episodi di violenza cyber, che si affiancano a quelli di consueto, ordinario e attuale bullismo, che altro non son che vigliaccheria di giovani “leoni da tastiera” che si accaniscono contro le loro individuate “prede”.

Si tratta di una iniziativa itinerante e completa, che, mentre aiuta i ragazzi a prevenire il nocivo fenomeno, li stimola ad amare le bellezze e le prelibatezze locali. Durante la loro permanenza, infatti, gli ospiti stranieri visiteranno luoghi tra i più rappresentativi della splendida Calabria e ne degusteranno i migliori prodotti, preparati da genitori “autoctoni” o da ristoranti tipici dei posti che percorreranno. Nel dettaglio, stamattina alle 8:30 è prevista l’accoglienza presso la scuola media di Dinami, break alle 10:00, alle 11:00 attività didattica e, dopo aver pranzato, visita al centro storico e al castello normanno/svevo di Vibo. Domani, martedì, poi, dalle 8:30 alle 10:00, attività didattiche e, nel pomeriggio, visita guidata a Pizzo. Mercoledì, quindi, dalle 8:30 alle 11:00, attività didattica alla scuola media di Acquaro, da dove si partirà per una trasferta a Reggio, per una visita alla città e al museo dei Bronzi. Giovedì, sempre ad

Acquaro, a partire dalle 8:30, attività didattiche e “art – workshop”, prima di pranzare, per poi muoversi alla volta della “Perla del Tirreno”. Si chiude venerdì mattina alla biblioteca di Dasà, dove il sindaco, Raffaele Scaturchio, consegnerà ai partecipanti gli attestati di frequenza. Complimenti alla preside Perri e alle referenti Caliò e Scarmozzino per un progetto che non mancherà di stupire i partecipanti stranieri e di dare visibilità a tutto il territorio provinciale e regionale. .

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook