Venerdì, 01 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Due giornate di studio a Santa Severina: coinvolti 300 studenti

Due giornate di studio a Santa Severina: coinvolti 300 studenti

Il 26 e il 28 aprile presso il Polo culturale integrato Diocesano di Santa Severina (Crotone) si sono tenute due giornate di sperimentazione dedicate all’analisi di dipinti e documenti ricorrendo all’imaging multispettrale, tecnica utilizzata per evidenziare particolari che spesso non sono visibili ad occhio nudo. Queste attività rientrano nel progetto "Lux in Arcana", personaggi, segni e simboli nascosti nelle opere del Museo, nelle incisioni del fondo antico della biblioteca e nelle pergamene dell'archivio. Il progetto in linea con il tema #visionidicomunità, coinvolgerà in un percorso culturale integrato le comunità in base alle istanze del territorio e valorizzerà il patrimonio custodito per far sì che il Polo si faccia portatore di esperienze condivise.

In questa occasione la dott.ssa Elisa Cagnazzo, storica dell’arte, dopo aver portato i saluti del Direttore Don Gino Gulizia ha illustrato gli obiettivi del progetto e gli esperti della Tea srl, società di Catanzaro che opera da oltre vent’anni in questo settore, hanno spiegato di cosa tratta l’imaging multispettrale e mostrato come si realizza questa indagine.
Nelle due giornate hanno partecipato circa trecento studenti provenienti dal liceo classico “Pitagora” di Crotone e dall’Istituto Comprensivo “Diodato Borrelli” di Santa Severina, nello specifico dal liceo classico, dall’Istituto Tecnico per il Turismo e dalla scuola media.
I ragazzi sono stati coinvolti nella ricerca di dettagli nascosti utili ad approfondire la conoscenza delle opere d’arte analizzate con risultati interessanti. Sono emerse date, firme e stemmi la cui interpretazione è difficile se osservati ad occhio nudo, mentre la visione all’ultravioletto o all’infrarosso rende più agevole capire di cosa si tratta.

Questa iniziativa è collegata al concorso che il Polo Culturale Integrato Diocesano di Santa Severina indice anche quest’anno. Il concorso dal titolo "Un video per sempre" ha l’obiettivo di premiare il miglior video realizzato dai visitatori in cui raccontano la loro esperienza di visita.
E’ rivolto a 3 categorie di partecipanti: scuole elementari, medie e superiori
Le proposte dovranno essere inviate a beniculturalikr@libero.it, indicando la scuola, la classe, il nome e cognome del docente di riferimento e i recapiti, fino al 14 maggio 2022.
Una commissione istituita presso il Museo effettuerà una prima selezione e pubblicherà i nomi sulla pagina facebook https://www.facebook.com/museodiocesanosantaseverina e sulla pagina Instagram https://www.instagram.com/museodiocesanos.severina

Qui sarà possibile esprimere la propria preferenza dal 16 al 21 maggio 2022. La classe vincente riceverà in premio una targa e la pubblicazione del video sul sito ufficiale del Polo Culturale Integrato di Santa Severina.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook