Mercoledì, 05 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Musica

Home Foto Musica A Lamezia torna MusicAMA Calabria: la 43esima edizione sarà in scena dal 7 al 16 ottobre

A Lamezia torna MusicAMA Calabria: la 43esima edizione sarà in scena dal 7 al 16 ottobre

di

Un cartellone pieno di artisti di caratura internazionale e un legame con il territorio tanto saldo quanto lontano dal provincialismo e dalla retorica localistica. Per 10 giorni, dal 7 al 16 ottobre, alcuni luoghi simbolo di Lamezia Terme ospiteranno la 43esima edizione di MusicAma Calabria.

Il cuore della rassegna è il teatro Grandinetti, dove si esibiranno star del calibro di Misha Maisky, Shlomo Minzt, Gerhard Oppitz, Carmela Remigio, il duo pianistico Bruno Canino-Antonio Ballista, a cui si aggiungeranno produzioni originali come quelle della Camerata Musicale Città di Prato, di Nello Salza e di Simone Vallerotonda rispettivamente dedicate a Federico Fellini, Ennio Morricone e Raffaello Sanzio.

Non mancheranno le incursioni nel mondo della danza, con il Tango Rouge Company, e in quello della prosa, con protagonisti come Violante Placido e Gabriele Lavia.
Oltre a questi eventi di punta, però, nel programma ideato dal direttore artistico Francescantonio Pollice ce ne sono altri 34 che si preannunciano non meno interessanti, con solisti, duo e formazioni da camera dal ricco curriculum internazionale, a cui vengono affiancati tanti giovani talenti che senza dubbio sono destinati a far parlare di sé. Sarà con questi spettacoli che si dispiegherà la rassegna “diffusa” in alcuni spazi dall’alto valore simbolico e culturale per la città calabrese tra cui le Terme Caronte e il Complesso Monumentale San Domenico.

Significativa la produzione che sarà eseguita nel Santuario della Madonna della Spina e nelle Chiese di San Giovanni di Sant’Eufemia Vetere, dove si esibirà il coro Ancillae Domini, ensemble gregoriano costituito da voci calabresi che si stanno facendo apprezzare nei più prestigiosi contesti artistici e liturgici, nell’originale produzione “Hortus Conclusus - Il mistero di Maria tra Oriente e Occidente - Il canto cristiano nel Mediterraneo”.
Da segnalare anche l’evento in programma al teatro Costabile che vedrà protagonista la giovane cantautrice Chiara D’Andrea con canzoni sulle poesie dell’indimenticato poeta lametino Franco Costabile.

MusicAma Calabria punta così a «rafforzare il legame tra promozione culturale di livello internazionale e identità del territorio, cultura e turismo sostenibile attraverso azioni coordinate e sinergiche». La rassegna è infatti arricchita da una prestigiosa collaborazione con Gambero Rosso per la realizzazione della seconda guida digitale dell’Italia meridionale: “Calabria 2022 - I migliori indirizzi della Regione”.

È stato inoltre adottato il protocollo “Zen Impatto zero”, un progetto europeo per la riduzione dell’impatto ambientale ed acustico degli eventi nei centri storici, che garantirà al pubblico un festival sostenibile, a misura di territorio e a tutela della salute dei suoi cittadini. Sono inoltre previste azioni di decoro e rigenerazione urbana. Verranno donate alla città cinque sculture a tema realizzate da Maurizio Carnevali che saranno installate nel Parco Mastroianni. Sono in programma anche passeggiate storiche per far conoscere figure importanti della cultura cittadina come Francesco Fiorentino e lo stesso Costabile a cura del filosofo Filippo D’Andrea, nonché percorsi ecologici con il noto ambientalista Francesco Bevilacqua che guiderà la passeggiata “Genius locii” lungo il torrente Canne.
Prestigiose, inoltre, le partnership con il Comitato Nazionale Italiano Musica, l’Agis, l’Aima, con Rai Radio Tre. L’intero festival è sostenuto anche da Italo Treno, i cui clienti usufruiranno di uno sconto del 10% sui biglietti degli spettacoli.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook