Giovedì, 02 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Vibo, messa in sicurezza di strade e piazze a Piscopio e San Pietro: approvati progetti

Vibo, messa in sicurezza di strade e piazze a Piscopio e San Pietro: approvati progetti

La giunta comunale di Vibo Valentia, guidata dal sindaco Maria Limardo, ha approvato quattro distinti progetti di messa in sicurezza del territorio in diverse zone. Si tratta di interventi di fondamentale importanza sia per la tutela della pubblica incolumità che per il miglioramento della qualità delle opere e quindi della qualità della vita delle comunità interessate. Le somme sono state rese disponibili con decreto del ministero dell’Interno, di concerto con il ministero dell’Economia, del 23 febbraio 2021, sulla base della legge 145 del 30 dicembre 2018. Per i progetti in questione, l’importo totale è di circa 2,7 milioni di euro.

Il sindaco Limardo ha posto l’accento sull’azione politica dell’amministrazione, che “va nella direzione della tutela dei diritti di tutti i cittadini”, rimarcando la grande attenzione che “l’esecutivo pone nei riguardi delle frazioni, da sempre tenute in massima considerazione come è doveroso che sia”.

L’assessore ai Lavori pubblici Giovanni Russo si è quindi detto “estremamente soddisfatto del lavoro che oggi giunge ad un punto di svolta, dato che a breve verranno avviate le gare per gli affidamenti, ma che parte da lontano. Da un lato - ha spiegato l’assessore - ci siamo ritrovati a dover fronteggiare un’emergenza, come nel caso della frana sulla strada di collegamento con la frazione San Pietro; dall’altro, parallelamente, abbiamo pianificato e programmato interventi che i cittadini legittimamente chiedevano da tempo, come nel caso di Piscopio. Purtroppo spesso i tempi tecnici per effettuare i lavori risentono delle lungaggini necessarie ad ottenere tutti i permessi, ma il Comune ha lavorato sodo per non lasciare nulla al caso data l’enorme importanza delle opere in questione”. Infine i ringraziamenti da parte del consigliere comunale Giuseppe Cutrullà all’indirizzo dell’amministrazione, “che con questi interventi ha dimostrato la grande attenzione verso la comunità piscopisana cogliendo le istanze di sicurezza ed aggregazione avanzate nel corso del tempo”.

I progetti approvati

La giunta ha deliberato dunque l’approvazione di quattro distinti progetti: ripristino e consolidamento mediante regimentazione idraulica della frazione Piscopio; messa in sicurezza del costone franato e rifacimento strada di collegamento con la frazione San Pietro; messa in sicurezza di un tratto di versamento antistante il percorso della “littorina”; consolidamento di due viadotti cittadini siti in via Santa Maria dell’Imperio (ponte Spogliatore) e viale Affaccio.

Piscopio

Nella frazione si procederà con il consolidamento del muro di contenimento del sagrato della chiesa di San Michele e la riprogettazione architettonica della piazza; intervento nel piazzale principale con la parziale scarifica della pavimentazione esistente, una nuova progettazione del convogliamento delle acque bianche e la messa in opera di una nuova pavimentazione, evitando di far confluire la spropositata quantità di acque bianche a ridosso delle terre armate che lambiscono la piazza San Michele; consolidamento della cresta del versante a sostegno del campo di calcetto sottostante la piazza di San Michele, rifacimento del manto erboso del campetto con recupero della recinzione ed installazione di un impianto di illuminazione, per renderlo finalmente un moderno impianto fruibile da tutta la comunità. L’importo dell’intervento è di 850mila euro.

San Pietro

Attraverso la realizzazione degli interventi previsti dal progetto sarà possibile mitigare le criticità idrogeologiche manifestatesi nella zona di San Pietro a cavallo dei reticoli idrografici dei fossi Calzone e Garavati e consentire la riattivazione in sicurezza della viabilità comunale. Nel dettaglio, sono previste: la sistemazione del muro crollato in prossimità del fosso Gravati, con la realizzazione di due nuove briglie; la demolizione e rifacimento del tratto stradale danneggiato dalla frana e contestuale consolidamento del muro di contenimento; la sistemazione del fosso Calzone per limitare i fenomeni erosivi; la regimazione delle acque di ruscellamento che si originano dal versante del fosso Garavati; ed infine la realizzazione di un sistema di monitoraggio attraverso l’installazione di un inclinometro, un piezometro e una stazione meteo. L’importo dell’intervento è di 980mila euro.

Littorina e viadotti

Altro progetto approvato è quello della messa in sicurezza di un versante che costeggia il percorso della littorina, per il quale è previsto il finanziamento di 800mila euro.

Sui due viadotti è invece stato approvato il progetto per il quale è stata avanzata richiesta di finanziamento.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook