Giovedì, 23 Maggio 2019
stampa
Dimensione testo

La moda non ha barriere, a Catanzaro sfilata al servizio della solidarietà

di

Eleganza, creatività e design al servizio della solidarietà. Un evento fashion per accendere i riflettori sull'inclusione sociale e, in quest'ambito, sostenere il progetto di una scuola di calcio per disabili, ha portato nella centralissima Galleria Mancuso l'allure di splendide modelle e modelli che hanno sfilato al top del loro glamour per l'iniziativa benefica #LaModaNonHaBarriere promossa dalla sezione di Catanzaro dell'Aipd (Associazione Italiana Persone Down) coordinata da Marina Dominijanni in collaborazione con Hyper-room, show room milanese impegnato in iniziative solidali.

Da Milano a New York fashion e charity, moda e beneficenza, da sempre si sostengono a vicenda dando luogo a sfilate applauditissime. Un format che ha riscosso successo anche a Catanzaro, dove scenografici abiti da gran sera e accattivanti "mise" per la vita di ogni giorno si sono alternati nel segno del ritmo e della qualità, portando in passerella anche l'entusiasmo di alcune ragazze con la sindrome di Down, che hanno sfilato insieme alle modelle.

In particolare l’Associazione Italiana Persone Down di Catanzaro ha lanciato una raccolta fondi per sostenere il progetto “Scuole Calcio Insuperabili Reset Academy” per l’apertura della prima Scuola Calcio Insuperabili, iniziativa presentata nel capoluogo l'estate scorsa dall'associazione Insuperabili nella settimana dello Sport Village.

Le coordinatrici dell'evento Giovanna Famularo, Raffaella Calfa e Giusi Agostino, tutte componenti dello studio Archité, annunciano che "l'apertura dell'Academy calabrese avvicinerà alla pratica del calcio 35 ragazzi con disabilità cognitiva, relazionale, sensoriale, comportamentale, fisica e motoria. In poco tempo è stato raggiunto il traguardo di diecimila euro e, per questa ragione, la Fondazione Vodafone Italia raddoppierà il contributo.

#LaModaNonHaBarriere – aggiungono - vuole sottolineare il protagonismo attivo delle persone con sindrome Down”. All'iniziativa è intervenuta anche la giornalista, scrittrice e conduttrice Silvana Giacobini, “felice di giungere in Calabria, terra di origine di mio padre e di sposare un evento che propone una moda inclusiva e non selettiva”. La sfilata, curata dal visual designer Valerio Costantino e condotta da Anja J di Fashion Tv, ha visto in passerella gli abiti degli stilisti Martin Alvarez e Carmine De Santis, la collezione autunno-inverno 2019-2020 di brand d'eccellenza come Baleani Sartorie Italiane, Pennetta Luxury, Wire, con la presenza dell'orafo calabrese Spadafora che ha impreziosito la sfilata con i suoi gioielli. Osannato e subissato di richieste di selfie anche il modello Matteo Finello che sfila per i più noti brand del fashion system.

Ad occuparsi del backstage gli studenti dell'Itas “Chimirri” (indirizzo abbigliamento, moda, accessori e calzature), con la supervisione del prof. Daniele Pecoraro. #LaModaNonHaBarriere è stata realizzata con il patrocino dell'assessorato alla Cultura e Attività Economiche del Comune di Catanzaro e del Catanzaro Calcio e il sostegno della Camera di Commercio di Catanzaro, Comalca Scrl, Seta Srl, Armonia (Accademia itinerante Make Up & Hairstyling), Caffè Foyer.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook