Lunedì, 28 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Le creazioni del lametino Anton Giulio Grande sul red carpet di Venezia

Le creazioni del lametino Anton Giulio Grande sul red carpet di Venezia

di

Anton Giulio Grande sfila sul red carpet della 77ma Mostra del cinema di Venezia e lo fa con tre splendide modelle che indossano le sue ultime creazioni. Una sfilata all’insegna del glamour e dell’eleganza per tre nuovi abiti della collezione 2020/21 che è un omaggio al made in Italy. Per i tre capi che hanno catalizzato l’attenzione dei fotografi e delle celebrità presenti alla kermesse cinematografica, il celebre stilista lametino ha ripreso lo stemma araldico appartenuto alla famiglia de’ Medici di Firenze.

Il giglio fiorentino si è trasformato in un prezioso intarsio di ricami e velluti di un raffinatissimo abito nero. Grande, per la prossima stagione, ha riporta in auge il velluto che era un tessuto molto usato ai tempi dei Medici. Per gli altri due modelli, il couturier ha utilizzato la seta modellata tra plissettature, strascichi, seducenti giochi di ‘vedo non vedo’, cristalli Swarovski. Dulcis in fundo, per rifinire i bordi delle gonne, il fashion designer ha impiegato tanta, tantissima organza per dare un ulteriore tocco di frusciante leggerezza e impalpabilità ai suoi modelli. Un certosino lavoro sartoriale di alta moda con cui lo stilista, sulla breccia da oltre vent’anni, ha voluto rendere omaggio alla magnificenza fiorentina del Rinascimento e alla superba bellezza di Venezia, la città dei Dogi che è unica al mondo.

“I tessuti, la lavorazione dei miei tre nuovi abiti – spiega Grande – sono rigorosamente made in Italy così come sono italiane le tre modelle che ho scelto per il red carpet di Venezia. Tre splendide mannequin alla loro prima grande esperienza internazionale. Questo vuol essere un omaggio all’Italia, alle sue eccellenze, alla sua storia, alle sue bellezze”. Anton Giulio Grande ha presentato la sua nuova collezione in occasione della presentazione del film “Le sorelle Macaluso” della regista Emma Dante.

“Ho deciso di partecipare proprio in concomitanza con la proiezione del film Le sorelle Macaluso per rendere omaggio ad Emma Dante, unica regista italiana candidata al Leone d’oro. La nuova collezione –sottolinea ancora lo stilista – è dedicata naturalmente a tutte le donne che sono la prima fonte ispiratrice delle mie creazioni”. Lunedì prossimo, 14 settembre a Sublime – La Villa a Roma, Anton Giulio Grande sarà special guest del “Sustainable Innovation Fashion Week”, il primo evento italiano interamente dedicato all’innovazione della moda sostenibile. “Da sempre – ribadisce il couturier – sono sostenitore della moda green in quanto, per i miei modelli, ho sempre utilizzato fibre naturali. Anche il mondo della moda può e deve dare un esempio concreto per la salvaguardia dell’ambiente, per tutelare la salute del nostro pianeta”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook