Giovedì, 04 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Lamezia, al via la terza “Kermesse d’inverno per specialità strumentali e vocali”

Lamezia, al via la terza “Kermesse d’inverno per specialità strumentali e vocali”

Dalla Biblioteca Diocesana “Mons. Pietro Bonacci”, senza pubblico in sala, in diretta live streaming sulla pagina facebook dell’Associazione Culturale “Animula” e su quelle degli istituti scolastici co-organizzatori, è in programma giovedì 28 gennaio la terza “Kermesse d’inverno per specialità strumentali e vocali”, promossa dalla "Rete degli Istituti ad Indirizzo Musicale". Della Rete, coordinata dall'Associazione Culturale Animula, fanno parte il Liceo Statale “Tommaso Campanella”, diretto da Susanna Mustari, e gli Istituti Comprensivi “Perri-Pitagora”, “Manzoni-Augruso” e “Nicotera- Costabile”, diretti rispettivamente da Teresa Bevilacqua, Anna Primavera e Maria Angela Bilotta. Obiettivo dell’iniziativa, promossa dal sodalizio diretto dal docente Claudio Fittante, è quello di realizzare un circuito concertistico per gli studenti che intraprendono un percorso formativo in campo musicale, ponendosi anche come attività integrativa a supporto di studenti, docenti e famiglie.

La manifestazione, che nelle precedenti edizioni ha coinvolto centinaia di studenti provenienti da diverse realtà scolastiche della nostra regione, quest’anno, date le note condizioni di emergenza sanitaria, viene proposta con una nuova organizzazione, al fine di consentire un controllo adeguato dei flussi nel rispetto dei protocolli di prevenzione pandemica. A questo scopo, nell’edizione attuale, oltre allo svolgimento della manifestazione senza pubblico e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza per i partecipanti, si è optato per sedi diverse da quelle canoniche messe a disposizione dagli istituti scolastici aderenti alla “Rete”, dove negli anni passati si è svolta la kermesse; questo al fine di non gravare ulteriormente sulle scuole già alle prese con la complessa organizzazione quotidiana. In tal senso, in accordo con le dirigenze, l’associazione “Animula” aveva già chiesto supporto all’amministrazione del Comune di Lamezia Terme, ottenendo, grazie alla sensibilità dell’allora assessore alla Cultura Giorgia Gargano, oltre al  patrocinio, la disponibilità di alcuni possibili siti d’interesse culturale e storico quali la sala degli affreschi della Biblioteca Comunale, gli spazi dell’Abbazia Benedettina di S. Eufemia Vetere e altri siti, che accoglieranno i successivi appuntamenti previsti dalla kermesse in febbraio, marzo e aprile. Data la delicata situazione in cui versa attualmente l’amministrazione di Lamezia Terme, Animula ha ritenuto di individuare, per questo primo incontro, un ambiente neutro quanto protetto, chiedendo e ottenendo ospitalità presso la Biblioteca Diocesana “Mons Pietro Bonacci”, luogo legato alla figura di Gioacchino Da Fiore, citato da Dante Alighieri nella sua Divina Commedia. Ciò si è reso possibile grazie alla disponibilità del bibliotecario Paolo Francesco Emanuele e della Diocesi di Lamezia Terme.

La kermesse, oltre al patrocinio dell’amministrazione comunale di Lamezia Terme, della Regione Calabria e della Provincia di Catanzaro, si pregia di avere anche quello del Ministero dei Beni Culturali, avendo chiesto al “Comitato Nazionale per la Celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri”, l’inserimento dell’attività tra quelle che l’Associazione Animula ha presentato nel progetto "Gli spiriti sapienti", accolto e patrocinato dal Comitato Nazionale. Le esibizioni, in diretta sulla pagina facebook di Animula, saranno visibili dalle 9.30 alle 13 e dalle 16 alle 19 del 28 gennaio all’indirizzo: https://www.facebook.com/animulamezia

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook