Giovedì, 21 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Tropea Cipolla Party, è già un successo tra show cooking e iniziative varie

Tropea Cipolla Party, è già un successo tra show cooking e iniziative varie

La delicatezza della brezza marina dall’affaccio del Borgo dei Borghi 2021, il sorriso della generazione Cipolla, i bambini protagonisti di laboratori sensoriali nell’area kids; le installazioni che richiamano ai prodotti della terra ed icone della tradizione agroalimentare calabrese; il profumo del risotto d’autore dello chef Riccardo Sculli, bagnato da un brodetto di triglia ed accompagnato da una cialda di cipolla, risultato dell’infusione con vino gaglioppo e zucchero; la simpatia dirompente dei seguitissimi  foodblogger Federico Fusca e Francesca Gambacorta (Frafoodlove); solidarietà e lotta allo spreco alimentare. Sono, alcune delle istantanee della prima giornata del Tropea Cipolla Party partito oggi (venerdì 16). Eventi fino a domenica 18 luglio.

Tra questi, sta tenendo banco di già la challenge di COTTO & MANGIATO. Facile, veloce, un tempo massimo di produzione di 30 minuti e naturalmente come ingrediente principe la Cipolla Rossa di Tropea. È quanto basta per partecipare al talent fotografico promosso dal format televisivo di Rete 4. Chi riceverà più like avrà la possibilità di riprodurre il proprio piatto in una postazione cucina LIVE IN TROPEA. Al termine del concorso sarà allestita una postazione attrezzata dove i primi tre classificati eseguiranno le loro ricette davanti al pubblico, una giuria popolare patrocinata dallo chef Andrea Mainardi ed esperti del settore, decreteranno il vincitore.

Mixology, aperitivi al tramonto, menù tematici ed attività in ogni angolo del Borgo dei Borghi 2021 dove si sono ritrovati e si ritroveranno esperti, rappresentanti del mondo accademico, tecnici ed istituzioni per confrontarsi sulle opportunità della risorsa calabrese Cipolla IGP di Tropea.

I segreti della cipolla rossa di Tropea è il tema oggetto del panel discussion di domani sabato 16 che sarà ospitato dalle ore 11 alle ore 12,30 al Ristorante 3Nodi, nel Porto di Tropea. Coordinati da Domenico Tavella interverranno Francesco Comerci, Direttore Sanitario Centro Terapia Ionoforetica di Bologna (Benefici sulla sessualità maschile. Mito o realtà?), Vincenzo Loiacono dell’U.O Otorinolaringoiatria G.O.M. di Reggio Calabria (Benefici della Cipolla Rossa di Tropea in tutti i sensi), Giovanni Squadrito, Direttore dell’UOC Medicina Interna e Dipartimento Assistenziale integrato di Scienze Mediche - AOU G. Martino Messina (Può la Cipolla di Tropea avere un ruolo come Epatoprotettore?), Salvatore Macrì, medico Veterinario, Dirigente Medicina Veterinaria Ministero della Salute Roma – Foligno (Cipolla e cipolle: ecco perché mangi sicuro), Francesco Vino, Direttore Servizio di Igiene degli Alimenti e Nutrizione Macroarea Sud) Dipartimento di Prevenzione ASL Bari (Cipolla Rossa di Tropea: le caratteristiche bromatologiche e nutrizionali per la prevenzione delle patologie tumorali).

Sempre il 3Nodi ospiterà dalle ore 12,30 alle ore 13, il secondo Cooking Show dello chef Igles Corelli. Dalle Ore 18 alle ore 19 si terrà il COOKING SHOW dello Chef Andrea Mainardi di COTTO E MANGIATO con CHEF ANDREA MAINARDI.

Gallo: "C'è una Calabria in movimento e sana"

C’è una Calabria in movimento e sana, che non si piange addosso nonostante l’emergenza e che va raccontata e valorizzata. È importante sostenere i processi valoriali che privilegiano il connubio prodotto e territorio. Tutelare e promuovere la Cipolla rossa di Tropea che è un marcatore identitario significa valorizzare il brand Calabria nel suo insieme.

È quanto ha dichiarato l’assessore regionale all’agricoltura Gianluca Gallo intervenendo oggi (venerdì 16) all’evento Tropea Cipolla Party, nell’ambito dell’incontro di approfondimento sul tema Promozione e tutela della Cipolla rossa di Tropea Psr Misura 3.2. Con Gallo che ha rimarcato l’attenzione della Giunta regionale e del dipartimento al ramo al comparto agroalimentare di cui la rossa di Tropea è tassello prezioso, sono intervenuti, coordinati dal Capo ufficio stampa Massimo Tesio, il Primo Cittadino Giovanni Macrì, l’assessore all’agricoltura della Regione Calabria Gianluca Gallo, il dirigente regionale Giacomo Giovinazzo, il presidente del Consorzio Cipolla di Tropea Calabria Igp Giuseppe Laria, il presidente del GAL Terre Vibonesi Vitaliano Papillo, il presidente FLAG dello Stretto Antonio Alvaro, il Tecnico rendicontazione misura PSR Armando Caputo, l’amministratore delegato dell’azienda agricola Santacroce Natale Santacroce, l’Artistic Director TCP2021 Paolo Pecoraro, il Direttore comunicazione e marketing Daniele Cipollina.

La Cipolla rossa IGP di Tropea è il simbolo di quella rivoluzione culturale portata avanti da una rete di esperienze imprenditoriali che ha saputo riconoscere in essa il valore e la chiave per lo sviluppo ecosostenibile di un territorio e di una regione. È patto intergenerazionale e tradizione che si tramanda di padre in figlio. È ritorno alla terra. È
management dell’identità, tutela e salvaguardia della biodiversità. È lotta alla contraffazione ed educazione alimentare che parte dal basso per bandire il cibo spazzatura, frenare il fenomeno dell’obesità infantile; che invita a preferire all’estetica di una mela linda e lucida, un prodotto di qualità e naturale. È difesa dei consumatori
contro la minaccia dell’etichetta Nutriscore, autentico attacco al Made in Italy.

Sono, questi, alcuni dei messaggi emersi nel primo dei due incontri che hanno dato il via ai momenti di approfondimento scientifico nell’ambito della tre giorni del Tropea Cipolla Party, in programma fino a domenica 18 luglio nel Borgo dei Borghi 2021.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook