Sabato, 26 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Catanzaro, oltre 500 soci del Distretto Rotary 2102 assemblano alimenti da inviate in Zimbabwe

Catanzaro, oltre 500 soci del Distretto Rotary 2102 assemblano alimenti da inviate in Zimbabwe

Sono arrivati da tutte le province calabresi per dare corpo e sostanza alla solidarietà. Mani operose e cuore generoso per assemblare i contenitori delle razioni alimentari da confezionare per essere inviate in Zimbabwe, grazie al progetto “Rotary Nutre l’Educazione” che vede la collaborazione dei 51 Club della Calabria e che fanno capo al Distretto 2102 - rappresentato dal Governatore Gianni Policastri.

Il progetto è stato realizzato con il patrocinio della Regione Calabria, in collaborazione con la onlus internazionale Rise Against Hunger Italia, e con focus specifico sullo sviluppo comunitario e con l’obiettivo dell’alfabetizzazione di base.

Ieri mattina negli spazi del Consorzio Mercati Agroalimentari Calabria di Catanzaro, sono stati oltre 500 soci calabresi che attrezzati, con cuffiette e guanti nel rispetto delle norme igieniche del caso, hanno preparato i pacchi pasto da inviare in Zimbabwe, affiancati dal governatore del Distretto Rotary 2102, Gianni Policastri, in un’atmosfera di condivisione e amicizia.

Tra i presenti anche il presidente del Comalca, Daniele Maria Ciranni che ha messo a disposizione del Rotary gli ampi locali della struttura agroalimentare.

C’è da ricordare che il progetto, che ha visto uno sforzo finanziario da parte dei Distretti Italiani per oltre 200.000 euro, si propone di predisporre e confezionare più di 500.000 razioni alimentari che costituiranno i pasti delle mense scolastiche per togliere dalla strada ben 2.850 bambini e bambine dello Zimbabwe dove saranno recapitate dalla partner RAH.

“Quella di oggi - ha commentato Policastri - è la prima di altre dieci iniziative organizzate dai Distretti italiani del Rotary International. Circa 57mila, su più di 500mila previsti, i pasti che saranno confezionati e consegnati al nostro partner che avrà il compito di consegnarli in Zimbabwe. Un evento che farà da apripista agli altri nove organizzati dagli altri Distretti italiani. Le scuole africane destinatarie delle razioni alimentari - ha aggiunto - dovranno assicurare pari opportunità a bambini e bambine in modo da garantire uno sviluppo equo e fornire a tutti, oltre che il sostentamento per la sopravvivenza, anche l'opportunità di apprendimento. “Il Rotary Nutre l'Educazione” è stato ideato in questi termini perché riteniamo che l'istruzione sia un dono che rimane per sempre e che serve a far crescere le nuove generazioni in sicurezza ed autonomia, fornendo loro l’occasione per un futuro migliore”.

“Siamo onorati di ospitare una così lodevole iniziativa di servizio – ha detto Cirianni – una iniziativa che qualifica la nostra struttura e che noi tutti consideriamo un luogo di forte aggregazione per gli enormi scambi commerciali agroalimentari che si concludono quotidianamente e per l’attenzione alla solidarietà che porta avanti anche con la redistribuzione delle eccedenze”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook