Sabato, 26 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Catanzaro, inaugurata all'Ic Manzoni la panchina viola della gentilezza

Catanzaro, inaugurata all'Ic Manzoni la panchina viola della gentilezza

Il 6 ottobre 2022 i bambini dell’I.C. Manzoni nord-est, aderendo al progetto nazionale "Costruiamo Gentilezza" promosso dall'Associazione Cor et Amor, hanno inaugurato la panchina viola, simbolo della gentilezza, alla presenza della Dirigente Scolastica dott.ssa Giovanna Bruno, dell’Assessore Cultura Pubblica Istruzione e Pari Opportunità dott.ssa Donatella Monteverdi e delle insegnanti Angela Donato e Maria Gregorace come rappresentanti della Scuola in Ospedale.

La dirigente Giovanna Bruno ha porto una riflessione di grande spessore rivolgendosi ai presenti e, soprattutto ai nonni, parlando di un sentire comune che conduca ad un abbraccio più forte, un abbraccio collettivo che non può essere episodico; ha esortato a cogliere le opportunità, a costruire relazioni che abbiano il sapore del rispetto, dell'umanità, del riconoscersi per camminare insieme.

Concetti ripresi dall'assessore Monteverdi che ha ribadito l'importanza di alimentare il desiderio di rinascita, della forza della resilienza della comunità e i sentimenti di speranza di cui il nostro presente ha bisogno per ripartire.

I bambini coinvolti nella realizzazione della panchina possono diventare i semi attraverso i quali fare germogliare la gentilezza nei gesti quotidiani; uno di questi è donare la panchina ai piccoli ospiti della Scuola in Ospedale che potrà essere usata per sedersi e socializzare.

Il momento inaugurale, cui hanno preso parte nonni e genitori, è divenuto un'occasione per la comunità di ritrovarsi e festeggiare insieme, mirabilmente intrattenuti da Massimo Rotundo dell'Associazione Amarte, associazione presente sul territorio con corsi di recitazione, musica, ballo e spettacoli di giocoleria come spiegato dalla presidente, Valentina Costa che, insieme alla Tipografia Boccuto hanno offerto un ulteriore esempio di gentilezza e generosità offrendo la loro professionalità alla scuola.

Gli insegnanti hanno scelto di accogliere il valore della gentilezza e proporlo ai piccoli alunni intraprendendo un viaggio alla scoperta delle tante forme di gentilezza, per comprendere a tutto tondo il significato di questo concetto e per allenare i piccoli ai molti modi di essere gentili.

Per interiorizzare il rispetto, la reciprocità, la solidarietà, servono l’esercizio quotidiano, esperienze concrete e un contesto stimolante.

Gentilezza intesa come atteggiamento positivo verso il mondo, strumento per affrontare con particolare attenzione la complessità e la curiosità che ci circonda, rendere più felici se stessi e gli altri e costruire le fondamenta per una migliore convivenza sociale.

La gentilezza genera gentilezza.

Recuperare uno sguardo puro e una buona disposizione verso il prossimo ci permetterà di aprire gli occhi e scoprire che intorno a noi ci sono infiniti esempi di gentilezza quotidiana che possiamo mettere in pratica: tenere la porta a chi sta arrivando, aiutare una persona anziana che è carica di pesi, lasciare il posto in autobus a chi ne ha più bisogno o fare passare in coda chi ha solo un prodotto mentre noi abbiamo il carrello pieno, chiedere “come stai?” dire “buongiorno” e “buonasera”, “grazie”! Piccoli gesti che non sono dovuti ma che diventano necessari se ciò che desideriamo è una società migliore e altruista.

Essere gentili significa rispondere con sensibilità e calore umano alle speranze e ai bisogni del prossimo. Perfino il più piccolo gesto di gentilezza può illuminare un cuore incattivito.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook