Domenica, 05 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Tropea, organo del 1600 torna a suonare grazie ai tropeani. Opera restaurata in meno di un anno

Tropea, organo del 1600 torna a suonare grazie ai tropeani. Opera restaurata in meno di un anno

La massiccia partecipazione alla raccolta fondi, prima, che consentito di ottenere un’importante somma per far tornare a suonare l’organo del 1600 custodito nella Cappella di San Nicola ed il suo successivo restauro, realizzato in poco meno di un anno, ci raccontano una delle più belle pagine di partecipazione attiva e dal basso alla vita di una comunità che vuole evidentemente continuare ad investire nella cultura e nel suo patrimonio artistico.  È quanto ha dichiarato il Sindaco Giovanni Macrì intervenendo alla cerimonia di inaugurazione dell’importante e prestigiosa opera restaurata con un piccolo contributo dell’Ente e quasi per intero grazie alla solidarietà emersa dalla raccolta fondi ospitata nello scorso mese di dicembre nella duecentesca chiesa del Monastero di Santa Chiara trasformata, per l’occasione, in un salone da Gran Galà di Natale.

Insieme al primo cittadino e al Priore della Congregazione dei Bianchi di San Nicola Peppino Romano, è intervenuto, tra gli altri, l’organaro Pasquale Ferrari, custode e manutentore dell'organo della Basilica di San Marco di Venezia.

La Cappella è stata teatro del concerto a cura del M° Riccardo Parravicini, GLI ESORDI DELLA LETTERATURA ORGANISTICA, presentata da L’OFFERTA MUSICALE DI VENEZIA, con l’organista Nicola Lamon e la collaborazione del soprano Ines Epifanio. Le musiche di Claudio Merulo, Andrea Gabrieli, Hans Leo Hassler, Claudio Monteverdi, Francesco Usper, Giuseppe Giordani, Jean de Maque, Leonardo Leo

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook