Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Festività natalizie cariche di eventi ad Acquaro e frazioni

Festività natalizie cariche di eventi ad Acquaro e frazioni

di

Saranno festività natalizie cariche di eventi quelle che ci si accinge a vivere ad Acquaro e nelle frazioni di Piani e Limpidi.

Eventi semplici ma in grado di accentuare la socialità e far vivere al meglio l’atmosfera di una delle ricorrenze più magiche e sentite dell’anno. Le iniziative sono partite già il 10 dicembre, con l’inaugurazione (contrada Fanelli di Piani) della casa di Babbo Natale, una suggestiva ricostruzione della dimora di Santa Claus nella “gelida” frazione montana, dove (dopo i già trascorsi 10 e 11 dicembre), grazie all’associazione “Il mondo dei bambini”, il 18, 23, 26 dicembre e il 6 gennaio sarà possibile incontrare l’”omone” buono di rosso vestito, consegnargli la letterina per i doni, fare foto con lui, salire sulla slitta con le renne e fare una capatina al laboratorio degli elfi che lo coadiuvano nella preparazione dei regali da consegnare a tanti piccini sparsi per il mondo.

Domani sabato 17 dicembre, invece, l’attivissima Pro Loco, la quale, capitanata dall’infaticabile Giuseppe Esposito, oltre ad aver realizzato la tradizionale natività in piazza, riproporrà un classico dell’oltre trentennale sodalizio di promozione turistica e sociale, utile a esaltare la deliziosa “curujicchia” in una zeppolata conviviale che, a partire dalle 16:30, presso la casa parrocchiale,  sublimerà i palati dei tanti che, ogni volta, partecipano con gradimento alla manifestazione. Attesa particolare per domenica 18 dicembre, quando, per la prima volta in assoluto e con qualche particolarità, dalle 16:00 alle 20:00 si svolgerà il mercatino di Natale. Ad organizzarlo  l’associazione “Donn’Antuani”, guidata da Pino Carnovale, la sempre presente Pro Loco (che proporrà qualche angolo dedicato all’iniziativa itinerante “Il Sommo nell’arte”, dedicata al settecentesimo anniversario dalla morte di Dante Alighieri), e l’amministrazione comunale. Le particolarità sono la location, il suggestivo centro storico (località “Donn’Antuani”, da cui prende il nome il sodalizio), e il fatto che a esporre e vendere saranno artigiani e produttori locali, una ventina, che avranno modo di mettere in mostra e far apprezzare la loro arte e le loro specialità enogastronomiche. Affascinante e avvolgente, infine, sarà il pomeriggio del 27 dicembre a Limpidi, dove la parrocchia di San Filippo e Giacomo e l’intera comunità (nel vero senso della parola) organizzano il tradizionale presepe vivente tra le vie del paese, dove ogni casa e ogni cantina rappresenteranno una qualche particolare scena della Betlemme di 2022 anni fa. L’impegno di chi può e vuole adoperarsi è il valore aggiunto di comunità che, in queste particolari ricorrenze, vivono l’apoteosi della vita sociale e dello stare insieme. La partecipazione massiccia è la giusta ricompensa a tale alacre e instancabile adoperarsi.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook