Venerdì, 01 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Catanzaro, Iemmello suona la carica contro il Campobasso: ora è testa a testa con l’Avellino

Catanzaro, Iemmello suona la carica contro il Campobasso: ora è testa a testa con l’Avellino

CATANZARO-CAMPOBASSO 3-0

MARCATORI: 43’ pt Iemmello su rigore; 12’ st Iemmello, 36 st Bombagi.

CATANZARO (3-5-2): Branduani 6; Martinelli 6, De Santis 6, Scognamillo 6; Bayeye 5,5 (21’ st Rolando 6), Sounas 6,5 (43’ s.t. Bjarkason sv), Cinelli 6 (21’ st Welbeck 6), Verna 6, Vandeputte 6,5; Iemmello 7,5 (32’ st Vazquez sv), Biasci 6 (32’ st Bombagi 6,5). (Romagnoli, Tentardini, Bombagi, Fazio, Maldonado, Pipicella, Gatti, Cianci). All. Vivarini 6,5
CAMPOBASSO (3-4-3): Zamarion 5; Menna 5, Dalmazzi 5,5 (39’ st Ladu sv), Sbardella 5,5; Fabriani 5,5, Candellori 6, Bontà 5,5 (26’ st Nacci 6), Pace 6; Liguori 5,5 (9’ st Merkaj 5,5), Emmausso 6 (39’ st Di Francesco sv), Bolsius 6 (9’ st Rossetti 5,5). (Raccichini, Coco, Vanzan, Martino, Giunta, Lombari). All. Cudini 6
ARBITRO: Nicolini di Brescia 6
NOTE: Spettatori 4.919 di cui 831 abbonati, incasso non comunicato. Ammoniti Biasci, Martinelli, Menna e Scognamillo. Angoli 4-1. Rec. 2’; 3’.

È di nuovo testa a testa con l’Avellino. Con il 3-0 al Campobasso firmato dalla doppietta di Pietro Iemmello e dal gol di Bombagi il Catanzaro ha scavalcato il Palermo ed è ritornato lì dove merita: dietro il Bari, in pole position per i playoff. Alla pari con l’Avellino a quota 64 punti, i giallorossi sono avanti per gli scontri diretti. Esattamente come l’anno scorso, si deciderà tutto all’ultima giornata: Vibonese-Catanzaro e Foggia e Avellino.
Quando si dice il destino. Dal rigore che non gli hanno permesso di battere a Foggia a quello che si è procurato e ha trasformato sotto la curva “Capraro”: a due minuti dalla fine del primo tempo Iemmello ha sbloccato una partita complicatissima dal dischetto.
Il Campobasso, fino a quel momento, aveva creato molteplici difficoltà ai giallorossi: pressing alto, reattività su ogni pallone, rapide verticalizzazioni. Il Catanzaro ha ragionato e creato poco, depotenziato nelle sue fonti di gioco (Martinelli e Cinelli) e arginato bene nei suoi uomini più pericolosi nell’uno contro uno come Biasci, Vandeputte e Sounas, pericolosi solo sporadicamente e su transizioni, mai su qualcosa di costruito. La ripresa è stata meno problematica, Iemmello l’ha messa in discesa su assist di Sounas (12’), Bombagi l’ha chiusa poco dopo il suo ingresso. Ora l’ultimo sforzo nel derby prima di tuffarsi verso i playoff.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook