Giovedì, 18 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Pesi superpiuma, il pugile di Acquaro Benoit Manno vince l’incontro dopo 4 anni di stop dall’agonismo

Pesi superpiuma, il pugile di Acquaro Benoit Manno vince l’incontro dopo 4 anni di stop dall’agonismo

di

Ottimo il rientro sul ring del boxeur di origini acquaresi Benoit Manno, che nei giorni scorsi, al Pala Cupole di Torino dopo quattro anni di stop, dopo essersi allenato intensamente per mesi con il tecnico Filippo Violante, ha vinto contro il più titolato ed esperto Emiliano Salvini (con all’attivo 58 incontri e tre titoli, contro i venti combattimenti e i due titoli iridati di Manno). Una vittoria meritata, non semplice né scontata, sostenuta da tanti supporter presenti (tra cui il fan club degli acquaresi a Torino) e dedicata alla piccola Josette, la figlia di sei anni che non era presente perché si impressiona ma che il papà vorrebbe rendere ancora più fiera di lui conquistando un altro titolo, di cui l’ultimo incontro e propedeutico per farlo salire in classifica e combattere per una nuova cintura, nella categoria superpiuma. Un match di sei round di tre minuti, clou di una serata sportiva con tanti altri incontri dilettantistici che vedevano impegnati allievi della sua palestra (in tal caso non è andata benissimo ma per coach Manno l’importante è che combattano, perché le vittorie prima o poi arriveranno). «Non è stato per nulla facile - confessa Benoit - perché dopo quattro anni s’è fatta sentire tanta “ruggine”, soprattutto nei primi round, e l’avversario ha saputo vendere cara la pelle, rimanendo sempre all’attacco. A partire dalla terza ripresa, però,  ho recuperato il ritmo e preso in mano il combattimento. Sei round intensi con molto lavoro sulle gambe, facendo andare spesso a vuoto il mio avversario, colpendolo spesso di destro e vincendo tutti le riprese ai punti. Un test - il suo giudizio - valido e attendibile. Ora aspettiamo le prossime mosse dei miei procuratori». Non è certo Benoit su quanto dovrà ancora combattere prima del traguardo, ma conta di risalire sul ring a settembre e di fare qualche altro incontro prima del titolo vero e proprio. Ad agosto, intanto, verrà in vacanza in Calabria, ad Acquaro, dove si sta pensando di organizzare un match in piazza, come quello del 2012. Nell’attesa da parte degli acquaresi tutti auguri per la vittoria al loro beniamino.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook