Sabato, 25 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Video Archivio Intimidazioni e danneggiamenti, fermato 20enne

Intimidazioni e danneggiamenti, fermato 20enne

Nell’ambito della attività di contrasto alla recrudescenza delle intimidazioni e dei danneggiamenti connessi al fenomeno delle estorsioni a Lamezia Terme, personale della Squadra Mobile di Catanzaro e del Commissariato di P.S. di Lamezia Terme lo scorso 10 febbraio ha proceduto a fermo di indiziato di delitto di GALLUZZI Giuseppe Cl. 96, disoccupato incensurato, in quanto ritenuto responsabile di tentata estorsione aggravata, porto e detenzione illegale di arma clandestina, spari in luogo pubblico e danneggiamento aggravato mediante incendio, in pregiudizio di RISPOLI Luca, titolare dell’Agenzia Mediaexpress di Lamezia Terme (danneggiamento mediante incendio di mezzo della ditta e di autovettura privata, nonché esplosione di colpi di arma da fuoco alla saracinesca dell’attività commerciale) e FRAGIACOMO Valentino, contitolare della concessionaria di automobili Autolife Toyota (danneggiamento a mezzo incendio di sette autovetture parcheggiate all’interno del piazzale della concessionaria).

Nel corso dell’attività, veniva, altresì rinvenuta e sequestrata una pistola con matricola abrasa e una maschera utilizzate dal predetto GALLUZZI per compiere l’atto intimidatorio di danneggiamento a mezzo esplosione di colpi di arma da fuoco all’indirizzo dell’Agenzia Mediaexpress.

Nella giornata di sabato scorso 13 febbraio  il GIP presso il Tribunale di Lamezia Terme emetteva ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del GALLUZZI Giuseppe, e disponeva, la trasmissione degli atti alla Procura DDA di Catanzaro ravvisando che gli episodi delittuosi contestati all’indagato  siano riconducibili a contesti di criminalità organizzata.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook