Venerdì, 21 Settembre 2018

Armi e munizioni, arrestati 54enne e genero

Due arresti a Vibo Valentia per armi e munizioni. Questa mattina, infatti, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio avviati a seguito della recrudescenza criminale in città, hanno arrestato Salvatore Morgese, operaio 54enne residente a Vibo e denunciato il fidanzato della figlia M. D. disoccupato 26enne residente anch’egli a Vibo entrambi con precedenti di polizia per aver commesso, a vario titolo, i reati di porto e detenzione abusiva di armi e munizioni e ricettazione di armi.

In particolare, i militari a seguito di perquisizione domiciliare effettuata all’interno dell’abitazione del fidanzato della figlia di Morgese, sita in via Terravecchia Inferiore, rinvenivano, occultate all’interno del magazzino posto al piano terra, due pistole a salve prive di tappo rosso e munizioni varie calibro 7,65 e 380 auto.

Nello stesso momento altri militari, in servizio di osservazione, notavano il Morgese allontanarsi da altra abitazione di proprietà di M.D. , sita in Località Valli di questo comune, con in mano un sacco al cui interno venivano rinvenute 1 pistola semiautomatica marca CZ calibro 9 con matricola abrasa; 1 pistola a tamburo senza marca e priva di matricola; 1 pistola a salve con canna presumibilmente modificata e munizioni varie calibro 351 magnum, 12, 22, 9 e 9 Luger.
Durante la successiva perquisizione domiciliare presso la suddetta abitazione veniva rinvenuto occultato nel soppalco del bagno 1 proiettile calibro 6,35. Tutte le armi e le munizioni sono state sottoposte a sequestro.

L’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Vibo Valentia.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X