Venerdì, 19 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo

Discariche dell'Angitola, al via il piano operativo: tra un anno la bonifica definitiva - Video

La bonifica definitiva delle due discariche che ricadono nei pressi della foce del fiume Angitola sarà eseguita tra un anno. Ma sono già iniziate le fasi propedeutiche.

Dopo i sopralluoghi (il primo nell’aprile 2018 e l’ultimo la scorsa settimana) del commissario straordinario delle bonifiche delle discariche abusive, il generale dei Carabinieri Giuseppe Vadalà, ieri si è svolta una riunione operativa tra la struttura del commissario, il sindaco Gianluca Callipo, e rappresentanti della Capitaneria di porto, della Regione e dell’Arpacal. A definire il piano operativo è stato il maggiore Aldo Papotto, braccio destro del commissario nazionale.

Insomma, la macchina operativa si è già messa in moto e presto si procederà alla rimozione di una parte della discarica abusiva. A bonifica definitiva di entrambe le discariche, la zona sarà riqualificata per ritornare fruibile dalla popolazione, senza rischi o disagi di sorta. Ad operazioni terminate, infatti, l’area sarà restituita al Comune per essere destinata ad uso sociale.

In zona, ricordiamo, le discariche sono due: quella balzata agli onori della cronaca col sequestro penale della Guardia costiera di 700 mq su un’area demaniale compresa nella fascia dei 300 metri dalla linea di battigia, nonché nella fascia di 150 metri dall’attuale argine del fiume Angitola) e l’ex discarica comunale dismessa nel 1997. Quest’ultima è stata silente per oltre 40 anni, nello stesso sito, lungo 130 metri e largo 55. Nel corso degli anni nel sito sono stati tranquillamente sversati rifiuti indifferenziati, tanto da raggiungere un’altezza di 10 metri, per quasi 40mila tonnellate.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook