Giovedì, 21 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Coronavirus, la fuga da Catanzaro per vivere in campagna

Coronavirus, la fuga da Catanzaro per vivere in campagna

Lasciare la città per trasferirsi in campagna. È la scelta (coraggiosa?) che hanno fatto Rosa Alcaro e Patrizio Ursino. Lei docente al Centro provinciale istruzione adulti, sede associata di Cropani; lui imprenditore agricolo. E proprio il luogo di lavoro di Patrizio Ursino, la sede centrale dell'azienda in località Costa degli Aranci di Montauro, è diventata la nuova residenza dei coniugi e delle loro due figlie: Marialuisa che frequenta la terza elementare e Lucrezia la prima. In più c'è la mamma che lavora con la didattica a distanza. Problemi, certo, alcune volte con la connessione dei computer che non consente un collegamento perfetto. Poi, però, si vive in mezzo alla natura, tra cane, gatto, galline, gallo e api. Un'attività quest'ultima che impegna papà Patrizio nella produzione di miele e derivati. Ma c'è anche la produzione di olio e di diversi prodotti biologici. Questa è la testimonianza di come la pandemia sia diventata, per loro, un'opportunità di scoprire un mondo "nuovo" senza grosse dipendenze dalla tecnologia.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook