Venerdì, 17 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca I Borghi ed i Libri non bastano... arriva l'estate, ma la Costa degli Dei è nel degrado! - VIDEO

I Borghi ed i Libri non bastano... arriva l'estate, ma la Costa degli Dei è nel degrado! - VIDEO

La bella stagione è alle porte: viaggio da Pizzo a Capo Vaticano tra paesaggi incontaminati e degrado lungo la strada ex SS 522 invasa da canneti e sterpaglie

La storia si ripete... e poco importa che negli ultimi mesi la provincia di Vibo sia stata proiettata nel proscenio nazionale con Tropea proclamata Borgo dei Borghi 2021 e Vibo Valentia Capitale Italiana del Libro 2021.

Due riconoscimenti di grande rilevanza che avrebbero dovuto far scattare un pizzico di orgoglio, che avrebbero dovuto far partire la macchina del turismo senza se e senza ma... e invece...

E invece ci troviamo sempre a parlare dei medesimi problemi che attanagliano questa martoriata terra. Una terra in cui sembra non crederci più nessuno, semmai qualcuno ci abbia creduto davvero, una terra in cui le istituzioni pubbliche e private non riescono a fare rete, a mettere in campo quelle tanto sbandierate sinergie nelle numerose "parate" quando occorre farsi belli e mostrarsi in prima fila...

Non bastano due riconoscimenti di fondamentale importanza per far sì che la Costa degli Dei, il lembo di terra che per eccellenza caratterizza il turismo calabrese, possa brillare agli occhi del turista.

Il film è sempre lo stesso ed il copione immutato anche nelle virgole. La peculiarità maggiore di questo territorio così bello e deturpato nello stesso tempo sono i canneti, sono le sterpaglie, sono l'incuria e l'inciviltà di quei pochi (per fortuna) che ancora si ostinano a gettare rifiuti di qua e di là.

L'estate è alle porte... ma la Costa degli Dei è nel degrado!

Chi arriva in macchina da Nord ed esce allo svincolo autostradale di Pizzo, chi arriva in aeroporto a Lamezia e poi prende la macchina direzione Tropea ha davanti a sé una giungla

Quella che doveva e poteva essere una strada "bomboniera" con piste ciclabili e punti panoramici da Pizzo a Capo Vaticano si è trasformata da anni in una corsa ad ostacoli da attraversare. E' la ex SS 522, una strada potenzialmente tra le più belle d'Italia.

Le competenze sono in capo alla Provincia, ma la straordinarietà e l'importanza dei luoghi meriterebbe un intervento sistemico, e non una tantum, da parte della Regione Calabria. Interventi mirati alla valorizzazione di un territorio che ha tutte le potenzialità per esplodere: ma è purtroppo un ritornello che si ripete da decenni e al quale la classe politica locale e regionale non intende rispondere. La situazione più preoccupante è da Pizzo a Briatico; eppure nel suo piccolo, una realtà come Tropea ha saputo investire nella valorizzazione del proprio territorio grazie anche alla incessante opera dei volontari che settimanalmente si adoperano per dare più decoro alla perla del Tirreno.

Per il resto... tranquilli...quando ci sarà da presenziare a "parate" e pubblici incontri saranno tutti in prima fila per gioire delle bellezze che la natura ha regalato a questa terra

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook